La polizia indaga: siamo tutti sospettati - Les suspects (Michel Wyn, 1974)

IMDb

discreto giallozzo francese che ha essenzialmente due meriti: scorre benissimo e presenta un ottimo cast
è su Film&Clips in qualità accettabile

Me lo sono giusto guardato un paio di settimane fa, confermo che è un buon giallo con un cast decisamente corposo ed all’altezza.

C’è il dvd franzoso che pare buono, ma senza l’audio italiano.

Buona la copia sul canale Minerva.
Il film mi è piaciuto abbastanza, anche se le trama, a tratti, mi è parsa un po’ farraginosa.
Grande interpretazione drammatica del buon Giampiero Albertini da Muggiò. Dovrebbero almeno nel suo paese fargli un monumento. Mitico.

Il titolo italiano lo annovera falsamente verso un tag poliziottesco di cui non condivide nulla se non una faccia nota al genere come Giampiero Albertini. Lo script è un classico giallo ma in ogni caso di discreta fattura. Non mi ha appassionato chissà cosa ma ho apprezzato il fatto che la storia fili nonostante debba gestire più personaggi in tempo reale ma in situazioni diverse. Buono ciò.

Si tratta di un buon poliziesco/giallo, con alcuni tocchi non disprezzabili nella caratterizzazione dei personaggi: su tutti il giudice istruttore Michel Bouquet, che sta morendo di malattia durante le indagini.

La costruzione della vicenda è buona, ed il film ha una sua originalità a partire dall’inizio, con i personaggi principali introdotti da una sorta di “timbro” che appare in sovraimpressione. Solo Edmund Purdom non si capisce bene cosa faccia nel film, la sua figura è inutile.

Come quasi sempre nel poliziesco francese, gli sbirri fanno una magra figura: inseguono una mezza dozzina di persone, tutte considerate quasi certamente colpevoli, salvo poi scoprire ovviamente che il vero colpevole era un altro, mai preso in considerazione.