L'assedio dei morti viventi [1973-Bob Clark]


L’assedio dei morti viventi
Titolo originale Children Shouldn’t Play with Dead Things.
[LEFT] Un film di Bob Clark. Con Jeffrey Gillen, Alan Ormsby, Jane Daly Horror, durata 90 min. - Canada 1973.

================================

Horror parodistico del regista di Porkys, incredibilmente uscito anche in Italia, peraltro con un titolo ambiguo che lo rende più “serio” rispetto al titolo originale. Comunque immagino faccia il verso ai film di Romero, anzi a La Notte dei morti viventi dato che Zombi è del 78… chi lo ha visto?
[/LEFT]

Lo conosco di fama, mi piacerebbe recuperarlo. Clark con gli horror ci sapeva fare, con le parodie pure; un mix delle due cose potrebbe risultare interessante.

Dal titolo ero convinto di averlo visto, guardando il trailer, ho visto che confondevomi con un altro pessimo zombie movie uscito per lineafilm con titolo italico simile.

[flash]http://www.youtube.com/v/Hm8elaYH7c4&hl=it&fs=1&[/flash]

Sembra abbastanza fuori di testa, una sorta di return of the living dead anni 70. Non trovate anche voi che il cadavere con la pipa somigli un po’ al nonno di non aprite quella porta?

Ma in Italia è mai uscito in vhs/dvd?

Il remake che doveva girare Clark sapete se si farà o se è saltato definitivamente?

Che Clark giri un remake la va vedo molto improbabile come opzione…

sono ormai tre anni che è morto…

E’ ovvio che non intendevo girato da lui. Mi chiedevo se il progetto fosse passato in mano a qualcun’altro, ma dalla tua risposta devo intendere di no.

Esiste la VHS della cinehollywood in lingua greca con sottotitoli in inglese. Si narra che dovrebbe esistere anche la VHS italiana della cinehollywood, ma ancora oggi resta un mistero!

Esce in Dvd per la Sinister; (https://www.dvd-store.it/DVD/DVD-Video/ID-67004/L-assedio-dei-morti-viventi-Restaurato-in-4K-Horror-d-Essai.aspx)

Se non ho letto/capito male con solo i sottotitoli in italiano, senza la lingua. Questa modalità di utilizzare solamente i sottotitoli riguarda anche diverse, se non tutte, le ultime uscite Sinister.

Ti credo, per quanto fan schifo le tracce italiane usavo da un pezzo quest’opzione. Fino a pochi mesi fa, comunque, l’audio tricolore c’era ancora.
Il film l’ho poi visto in lingua originale e non era neanche così parodistico come credevo; in effetti, la prima parte è goliardica e mette in scena studentelli casinisti come quelli di Black Christmas (Clark faceva le prove generali per Porky’s?) anche se si respira una certa atmosfera… la seconda parte è orrorifica, gli zombi un po’ di paura la mettono e nell’insieme funziona (anche se lo rammento contenuto sul versante blood & gore). Lo rivedrò con piacere, anche perché senza sottotitoli faticavo a seguire i dialoghi (assai verbosa, la prima metà del film).

Nel film recita Alan Ormsby, sceneggiatore tra gli altri di La morte dietro la porta, Cat people, Deranged e anche effettista speciale (in Deranged collabora al make up un certo Tom Savini…)

Esiste in spagnolo sottotitolato in italiano. Ne ho un vaghissimo ricordo, dovrei rivederlo, ma anche a me non parve poi così parodistico, se vogliamo con tal termine identificare un film demenziale
Se davvero sinister (come credo) lo farà uscire sottotitolato, mi tengo la mia versione spagnola
E purtroppo temo che sarà così, dato che sinister non recupera un film raro che sia uno, ma pesca a piene mani da collezioni private e altre fonti meno nobili
Ci mette uno straccio di menu, una scatoletta con una fascetta da pochi cent e rivende il tutto a 15e
E la gente ci casca e li compra pure…

Sono comunque quasi certo che la traccia italiana esista, anche perché esiste una ultra-super-rara (scusate l’iperbole) vhs della Cinehollywood in italiano e in Pal. La possiede (o la possedeva) un vecchio collezionista e ne postò la foto su un gruppo Fb dedicato agli audiovisivi, in più ricordo che sul vecchio forum di Nocturno, Pulici sosteneva per certo di averla vista a noleggio in una videoteca di Milano a metà anni '80.

sul web girano anche fascette fake photosoppate ad arte per creare miti e confusione, se ne parlava sempre sul forum di nocturno.
Ma qui tra le varie versioni internazioni, c’è quella della cinehollywood italiana

http://bruceholecheck.blogspot.com/2012/10/the-vhs-archives-bob-clarks-children.html

Noi facciamo uscire DVD solo coi sottotitoli se si tratta di pellicole inedite in Italia, per le quali non esiste il doppiaggio.
A tanti film abbiamo dovuto rinunciare perché la pellicola o era danneggiata o introvabile. Ma la Sinister è sempre di un livello superiore, non possiamo competere con la loro lungimiranza: non c’è l’audio italiano? Chi cazzo se ne frega, il film lo editiamo lo stesso, senza audio italiano e senza averne acquistato il copyright.

Veramente, proprio questa cover dicevano essere photoshoppata/ fake/ quel che è. In effetti, mi pare abbiano utilizzato in parte le foto di non ricordo quale edizione italiana di Non si deve profanare il sonno dei morti: quella intitolata Zombi 3 e che riportava fotogrammi di Paura nella città dei morti viventi… fermo restando che non ho motivo di dubitare dell’esistenza della Cinehollywood, ci mancherebbe.


Non ricordavo che i trucchi di Deranged fossero opera di Savini… l’hanno girato prima de La Morte dietro la porta?

Come riportato su Grande Illusions, il libro di FX scritto da Tom Savini, “Deranged fu un lavoro fatto per le stesse persone coinvolte in Deathdream (La Morte dietro la porta, Clark e Ormsby), un mese dopo quel film.” Savini venne promosso capo truccatore e, con l’aiuto di un solo assistente, creò tutti gli effetti del film. Quindi non ha esordito con Deranged…

Infatti ricordavo che aveva esordito col film di Clark. Grazie per la precisazione. :slight_smile:

Rivisto questo film.
Come Black Christmas, che contiene delle intuizioni del genere Slasher ante litteram, anche Children mi ha dato l’impressione di avere delle reminiscenze del cinema horror e zombesco da lì a venire: gli zombi alla EC comics mi ricordano quelli de Il ritorno dei morti viventi; il gruppo di ragazzi nel cottage che per scherzo, leggendo delle formule magiche da un vecchio libro, risvegliano delle entità del male mi fa venire in mente Evil Dead; il finale con gli zombi che prendono la barca per lasciare l’isola ed approdare in città mi richiama alla memoria Zombi 2
L’audio commentary di Ormsby con altri attori è piacevole. Erano tutti amici di una compagnia teatrale e si capisce che si siano divertiti un mondo a farlo. Ormsby racconta che portò al cinema Bob Clark, che voleva girare un horror, a vedere La Notte dei morti viventi. In 10 giorni Clark scrisse la sceneggiatura. Il budget ristrettissimo fu la ragione per cui la prima parte è lunga e molto verbosa: per lasciare nel finale le scene degli FX. Viene anche accennato qualcosa sul remake, che Clark stava preparando: per il morto sul divano (Orville) avrebbero ripreso lo stesso attore, mentre la parte di Alan doveva farla Quentin Tarantino…