Lewd lizard (Norman Chu e Yung Ling Wang, 1979)

Lewd lizard aka Lucertola lubrica :lizard:

Altro strampalato oggetto misterioso emerso dal calderone ribollente e traboccante della cinematografia asiatica sepolta.

Questa volta il mix è composto da una prevalenza di elementi sexploitation (un sacco di pilu rispetto agli standard di hk!), un grande fascino '70 per merito della colonna sonora e soprattutto da dei fulminanti sprazzi di cattivo gusto, sequenze malate e sopra le righe che sono l’ennesima variazione sul tema della perversione sessuale.

Un tizio viene abbandonato dalla ragazza che durante una sua lunga assenza sposa un altro. Il tizio non riesce a farsene una ragione ed esce pazzo. Diventa misogino ed inizia a rubare intimo femminile usato, immortalato in sequenze eroticomiche di bassissima lega. Nella sua follia crea una sostanza utilizzando il succo vaginale ricavato dall’intimo usato, a cui aggiunge dei liquidi che aspira via con la siringa da animalacci tipo serpenti, ratti, rospi.
Poi inietta il mix nel corpo di alcune piccole lucertole, che diventano aggressive ed incontrollabili e per istinto cercano l’odore della vagina.
Il folle mad sex doctor infila le lucertole in alcuni contenitori e le porta con sé, sfogando la sua misoginia su alcune donne e prostitute che riesce a rimorchiare. Al momento dell’atto sessuale l’uomo rilascia le lucertole che si infilano fulmineamente nella vagina delle malcapitate e le divorano dall’interno, lasciandole preda di un’incommensurabile nonché esiziale sensazione di incontenibile piacere misto a dolore, che porta le ragazze ad una morte fulminante in preda a dilanianti ed insostenibili orgasmi multipli.

Chiaro che detta così l’idea è folle ed il film sembra imperdibile, purtroppo in realtà è piuttosto fiacco e a parte questi sprazzi di pura follia per diverso tempo lo spettatore naviga nella noia di una pellicola cinematografica davvero modesta.

Vedere il film è un’impresa ardua, l’unica copia che circola (per quanto ne so) è un riversamento di almeno quinta/sesta generazione da una vecchia vhs hongkonghese.

Qui il film completo su youtube (anche se sbattendosi sulla rete si trova un po’ di meglio, stessa fonte ma con una compressione un po’ inferiore):

2 Mi Piace