Magia Nuda

Visto durante il w-e nella VHS De Laurentiis Ricordi Video. Più che un mondo un documentario, curioso il commento, che dovrebbe essere di Moravia. Raccomandato per i patiti dell’Africa (come me).

http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=13582&completa=si

Lo vidi anno or sono… ricordo in particolare la tribù che venerava liquidi e solidi organici delle vacche e un elefante abbattuto in modo piuttosto splatteroso.

Beh, diciamo che se a disposizione hai solo lancie e coltelli non ci sono altri modi. Ovvio che sia molto più “pulito” con un fucile… :evil:

Se paragoniamo MAGIA NUDA con AFRICA ADDIO, possiamo analizzare come siano stati realizzati i cosiddetti “mondo-movie”.
MAGIA NUDA, così come altri lavori dei fratelli Castiglioni (Addio ultimo uomo), sono secondo me più onesti rispetto ai lavori di Jacopetti, Prosperi, Cavara, oppure ai lavori di Climati (che fece la fotografia per Jacopetti e poi realizzò da sé diversi mondo).
In MAGIA NUDA le scene di uccisione di animali sono assolutamente vere, la scena dell’elefante, cosi come quella del bisonte, è nient’altro che la rappresentazione della caccia a fini di sostentamento.
Ho uploadato qui un fotogramma della scena in questione: http://wind.prohosting.com/~caltiki/magianuda.jpeg
Trovo invece condannabili le ricostruzioni di Jacopetti: in Africa addio,troveremo delle uccisioni di massa di animali allestite secondo i più biechi fini di spettacolarizzazione, cioè ai fini della realizzazione del film stesso…Allo spazio Oberdan di Milano, l’anno scorso, durante una conferenza JAcopetti in parte ammise che quasi tutti i fatti erano artatamente ricostruiti. I lavori dei fratelli Castiglioni sono più veri e interessanti, per me.

A mio avviso quelli dei Castiglioni Bros sono + documentari che mondo. Africa Addio ha sicuramente molte scene montate, ma altre difficilmente (Zanzibar, solo per fare un esempio). Ti ricordi se le ammissioni di Jacopetti si riferivano al film in toto o solo alle uccisioni degli animali?

PS: Per quanto riguarda le uccisioni, saranno anche state allestite, ma ne ho viste di simili in documentari veri e propri, per cui alla fine non credo che ci sia molta differenza. A meno che non si voglia discutere sull’uccisione degli animali a scopo di spettacolarizzazione, stile Cannibal Holocaust; ma, onestamente, è un argomento che m’interessa poco, per lo meno applicato quel contesto storico.

Sicuramente, sono più documentari a sfondo etnografico-antropologico, e non raccolte di fatti poco comuni e scioccanti alla Jacopetti.
Ad una domanda precisa, lui rispose che i fatti esposti nei suoi film erano tutti veri, solo che non essendo possibile essere presenti sempre nel momento in cui si compivano,molti li aveva ricostruiti…e non si parla solo delle scene di uccisione degli animali, ma anche ad esempio della scena incriminata dell’esecuzione del ribelle (che, si dice, fu posticipata proprio per permetterne la ripresa). Per le tecniche di uccisione, mi riferivo invece alla scena di Africa addio dove si vedono due jeep distanti tra loro, tra cui era tesa una corda, con la quale si azzoppavano gli animali…io tecniche del genere non ne ho mai viste in nessun documentario, onestamente.

[quote=“Caltiki”]

Sicuramente, sono più documentari a sfondo etnografico-antropologico, e non raccolte di fatti poco comuni e scioccanti alla Jacopetti.
Ad una domanda precisa, lui rispose che i fatti esposti nei suoi film erano tutti veri, solo che non essendo possibile essere presenti sempre nel momento in cui si compivano,molti li aveva ricostruiti…e non si parla solo delle scene di uccisione degli animali, ma anche ad esempio della scena incriminata dell’esecuzione del ribelle (che, si dice, fu posticipata proprio per permetterne la ripresa). Per le tecniche di uccisione, mi riferivo invece alla scena di Africa addio dove si vedono due jeep distanti tra loro, tra cui era tesa una corda, con la quale si azzoppavano gli animali…io tecniche del genere non ne ho mai viste in nessun documentario, onestamente.[/quote]

Grazie, interessante.
Le jeep? Purtroppo roba comune, ho visto di peggio. Tutt’ora in certe nazioni, se paghi bene, puoi fare di tutto. :cry:

purtroppo si… (bisognerebbe dirlo ai nostri concittadini che vanno in certi paesi poveri a far valere il “peso della ricchezza”…)

[quote=“Caltiki”]

purtroppo si… (bisognerebbe dirlo ai nostri concittadini che vanno in certi paesi poveri a far valere il “peso della ricchezza”…)[/quote]

Per tacere delle “battute di caccia al bosniaco” organizzate da agenzie croate durante la guerra dei balcani… :roll:

Ma siamo OT. Comunque Magia Nuda non è malvagio, anche se ha alcune parti in comune con Addio Ultimo Uomo (visto ieri). Però preferisco Africa Addio, se parlamio di mondo africani. A giorni mi vedo Ultime Grida Dalla Savana.

ultime grida l’ho qui, nel dvd giapponese, e lo devo ancora vedere completamente (ho però già visto la scena del turista sbranato dal leone…)
In magia nuda ripresentano anche i famosi guaritori che inseriscono le mani nelle viscere…chissà se lo fanno davvero, o se sono dei millantatori (al riguardo anni orsono vidi dei documentari che smentivano questo tipo di “rituali” medicamentosi, ma non vogluio più parlare di medicina :lol: )…
Africa addio, a parte appunto i discorsi di “ricostruzione artata”, è un film splendido, la fotografia di Climati è superlativa.

ma non vogluio più parlare di medicina :lol: )…

:slight_smile:

Africa addio, a parte appunto i discorsi di “ricostruzione artata”, è un film splendido, la fotografia di Climati è superlativa.

Concordo.

ecco spiegato l’arcano… son tornato a casa dall’ufficio con un dubbio atroce… :slight_smile: buono a sapersi, ma ormai credo che il Pioneer sia quasi introvabile, o no?[/quote]

Boni, boni, si parla di 2 film diversi. Uno è Magia Nuda, l’altro Ultime Grida della Savana. Caltiki ha il dvd jap di Ultime Grida, RedNinja di Magia Nuda.

Il mio dvd giapponese di Magia nuda è invece della Seven Eight ed è sicuramente fuori catalogo.

anche a me in effetti risulta questa cosa

Dei fratelli Castiglioni amo molto “magia nuda”. Mi ricordo ancora quando lo vidi per la prima volta in una delle folli notti delle prime private. Un mix di erotismo, sadismo e poesia assolutamente indimenticabile.

In MAGIA NUDA, trovo la parte dedicata agli indios, la piu’ shok: quella grigliata di migali in cartoccio e’ assolutamente raggelante nella sua veridicita’. :stuck_out_tongue:

Visto ora in Dvd.
Beh,che dire,concordo con quanto detto.
Sinceramente lo trovo un documentario a tutti gli effetti.
Il commento di Moravia rende però questo lavoro di Castiglioni superiore all’altra perla “Addio ultimo uomo”.
In sostanza,se sommassimo il commento di Magia nuda alla colonna sonora di AUU firmata Franco Godi avremmo un ottimo prodotto.
Così,secondo il mio parere,rimangono due lavori di basso profilo.

Quale, se posso chiedere? :confused:

Quello della Woodhaven entertainment (Intermediavideo).
Titolo “Mondo Magic”

Qualità del dvd? Dove l’hai preso?