Manovra sì manovra no manovra forse

come tutti o quasi già sanno è adesso in discussione in parlamento la 4a o 5a manovra dall’inizio dell’anno, inutile che vi linki qualsiasi cosa tanto su qualunque media non si parla d’altro

non so quanti di voi ieri hanno visto in diretta la conferenza stampa su la7 o rainews, io sì abbastanza per caso e sono rimasto basito dalla ministra che si è messa a piangere, francamente ancora adesso non saprei cosa pensare, ma in fondo questo è un altro discorso

la manovra è giusta, è sbagliata, che opinioni avete? fate parte della grossa maggioranza degli italiani che, secondo i sondaggi, ha il cazzo attorcigliato però pure pensa che non ci sia tanta scelta? fate parte di quelli che pensano che l’italia è fallita e quindi bisogna fare la padania e farsi annettere dalla germania? siete indignados? draghi ribelli?

io personalmente su tutto questo ho idee abbastanza originali, però prima mi piacerebbe sentire le vostre

Tassare seconde e terze case,posti barca,macchinoni di lusso,mi pare sacrosantissimo.Eliminare le pensioni di anzianità e innalzare il tetto dell’età pensionabile,è invece molto discutibile (e infatti prevedo cacchi amari di scontri coi sindacati).Il tetto dei mille euro per gli acquisti in contanti,una solenne fregnaccia.Reintroduzione dell’ICI…bè,tutto sommato meglio della “famigerata” patrimoniale.Nel complesso,una manovra fatta sicuramente da “professionisti” del settore.Conseguentemente, meglio di quanto avrebbero fatto Berlusconi & company,ma anche centro-sinistra (Bersani e amichetti),o Terzo Polo,o sinistra più o meno “antagonista” (termine orrendo,per inciso…).Comunque,io sono a favore di governi tecnici per i prossimi venti anni,almeno:solo così l’Italia può sperare di “risollevarsi” davvero,a livello economico,sociale,legislativo.

Questa opinione la vorrei approfondire… cioè, non ho capito se giudichi negativa l’idea in sé o il fatto che chi già aggira la legge con pagamenti in nero se ne possa bellamente fregare di questo ulteriore paletto e continui a fare il suo comodo.

Detto ciò, se proprio devo mettermi in una delle categorie sto fra quelli che bestemmia ma si rende conto che una manovra consistente ci volesse necessariamente; su alcuni punti (ICI, tassa sui capitali scudati, tassa su elicotteri e aerei privati) mi trovo più d’accordo, su altri (aumento IVA, garanzia statale sulla passività delle banche) affatto.
Il caso delle pensioni meriterebbe un discorso a parte… mi limito a dire che ora vorrei capire se i miei contributi ENPALS si ricongiungeranno automaticamente a quelli INPS o meno.

E questa la chiamate una buona manovra?
Non c’era bisogno di fare un governo “tecnico” (altre persone da foraggiare) per aumentare le tasse.
Poteva essere la giusta occasione per fare le vere riforme strutturali, diminuzione dei parlamentari, eliminazione delle province e delle miriade di enti inutili, taglio ai privilegi, auto blu, sprechi. E invece niente (solo un contentino con la diminuzione dei consiglieri provinciali), solo aumenti di tasse: IVA, carburanti, ICI (tassa sulla prima casa altamente ingiusta…e quando farete sacrifici per comprarne una capirete).
Si parla anche di ritocchi ai bolli dei conti correnti… tra l’altro ci sono diversi favore fatti alle banche, ma era chiaro è un governo di ex banchieri.
Mi sta bene l’innalzamento dell’età pensionabile. Per il resto solo BULLSHIT!

E lasciamo perdere le lacrime della coccodrilla, dovremmo essere noi a piangere (dal dolore) dopo l’inculata che ci hanno passato.

Per Blu:praticamente,entrambe le cose che dici.I pagamenti “in nero” continueranno ad esserci,in un modo o nell’altro.Gli altri,saranno “costretti” a procurarsi carte di credito e/o Bancomat.Insomma,se si voleva combattere qualcosa,tale “tetto di spesa” è inutile.
P.S.Per Geepy:tranquillo,'sto governo durerà sì e no un anno e mezzo.Dopo,riprenderanno le solite cazzate…

D’altronde non c’erano alternative, se negli ultimi 20 anni invece di dormire e cullarsi nell’illusione del finto benessere avessimo cominciato a lavorare di fino non ci troveremmo nell’attuale condizione.

Poi alla fine pescano sempre nel mucchio, d’altronde lì sanno sempre che si paga. Sull’ICI sono anche d’accordo è l’unica maniera per far cassa dei comuni, almeno la finiranno con la finanza creativa, il vero errore è stato toglierla e parlo a ragion veduta visto che tra i miei clienti ci sono anche dei comuni, e di fatto sta cosa li ha messi in ginocchio.

no, ma seriamente

qualcuno di voi, che in maggioranza siete pure più giovani di me, veramente crede che arriverà il giorno in cui andrà in pensione??

Il fatto è che l’ICI non andrà ai comuni, se non in una piccolissima parte.

io no, è logico che questo sia un gioco al massacro per forza di cose si morirà prima.

Io mi vedo a invecchiare con le pezze al culo in qualche alloggio fatiscente di corso Vercelli. A farmi amico qualche kebabbaro per scroccargli il pranzo.

insomma sarà una banalità, ma è talmente banale che quello della previdenza è un meccanismo già bello che avviato verso l’insostenibilità che nè monti nè berlusconi nè bersani nè vendola nè la cgil nè tutti i santi messi insieme ci possono fare qualcosa oltre metterci una pezza sul breve periodo e rimandare i cazzi amari sine die che però ogni giorno si avvicina

io sono uno di quelli “fortunati”, che significa che sono dipendente a tempo indeterminato, prima ero precario e manco lo sapevo perchè i co.co.co se li sono inventati successivamente

sono dipendente dal 1/9/2000, all’epoca avevo 32 anni e ce ne volevano 35 di contributi per andare in pensione, bene, 32+35 fa 67, già una bella cifretta allora

nel 2005 avevo maturato 5 anni di contributi, ma è cambiata la legge dicendo che di anni di contributi ce ne volevano 40, ho fatto tipo il monopoli che torni a vicolo stretto senza passare dal via e quindi, da “fortunato” già sarei arrivato a 72?

e adesso? se nulla cambiasse a quanto sto? 74? o se vale il cumulo anni+contributi=100 (ma aumenterà anche questo) potrei fermarmi a 66 anni, ma con “soli” 34 anni di contributi arriverò a percepire 1/3 di quello che prendo adesso? io credo proprio di no

e quindi? forse sono “fortunato” per un’altra ragione, che comunque i computer o loro derivati ci saranno più o meno sempre, il mestiere mi garba e non è usurante, quindi fino a che non sarò completamente rincoglionito potrò forse resistere in un modo o l’altro sempre che ci arrivo

e tutti gli altri? tanto per rimanere nel settore pubblico, chi fa il poliziotto deve correre appresso ai ladri a 75 anni? e chi insegna può avere la forza ancora di stare appresso a dei bambini o degli adolescenti con i nervi a pezzi dell’ultrasettantenne?

ma soprattutto, nel caso contingente

io posso capire che chi è arrivato ad un pelo dal suo traguardo e si vede spostare l’asticella in avanti gli gira il cazzo di stare ancora lì per un lasso di tempo che non è ancora ben chiaro, ma poi comunque in pensione ci andrà

ma posso io fare le barricate per loro quando a me è palese che non mi toccherà un cazzo e metà del mio stipendio di oggi se ne va non solo per la pensione dei vecchi (che pure mi hanno mantenuto fino a che non ce la potevo fare da solo) ma anche per le teste di cazzo che sono andate in pensione a 40 anni perchè la legge scritta da teste di cazzo ancora più grosse glielo permetteva?

no, non le posso fare le barricate

e allora sinceramente che se ne vadano affanculo pure cgil cisl e uil perchè è caduta pure l’ultima foglia di fico ed è palese che ormai fanno gli interessi solo o dei pensionati o di chi sta per andare in pensione oh!

Mi sa che tra 40 anni il sistema pensione non esistera’ piu’…forse nemmeno il “sistema” in generale esistera’ piu’.

L’ultima versione escluderebbe ritocchi ai bolli del conto corrente (o dei cosidetti conti di deposito)

Si dovrebbe però pagare lo 0,10% (0,15% dal 2013) su tutti i prodotti finanziari sottoscritti (esclusi fondi di pensione), con un minimo di 34,20 e un massimo di 1200 euro.
La versione di Tremonti escludeva diversi prodotti e per le azioni si conteggiava il valore nominale, quindi in pratica venivano esentate. Da questo punto di vista l’intervento di Monti è più equo (se non fosse per il massimale)

Quindi una forma di patrimoniale sostanzialmente regressiva

Ultim’ora: Benzina alle stelle, l’aumento scatta subito
http://www.repubblica.it/motori/attualita/2011/12/06/news/nuova_stangata_sull_auto_20_euro_a_kw_oltre_i_170_kw-26081982/?ref=HREA-1

Con l’Imu sulla seconda casa ci guadagneranno i ricchi
http://www.repubblica.it/economia/2011/12/06/news/con_l_imu_sulla_seconda_casa_ci_guadagneranno_i_ricchi-26180170/?ref=HRER1-1

Torno a ribadire: non capisco come si possa sostenere un governo del genere. Il peggio del peggio.

Come sempre ci hanno inculato con una mezza manciata di sabbione.
La cosa bella è che: Ancora qualcuno pensa alla pensione come al meritato riposo dopo una vita passata a fare un lavoro che odiava, qualcuno pensa ancora che ci sia una soluzione alla crisi e che sia solo temporanea, infine, tutti che pensano: Io ancora me la cavicchio, ci pensino gli altri a lottare, poi magari passo a firmare.
Purtroppo non è così e la soluzione è molto più semplice ma infinitamente più complicata; vivere in maniera sobria, essere onesti, consumare poco, non spendere più soldi in qualcosa che non sia totalmente etico, cambiare se stessi, poi la propria famiglia, poi il proprio paese, poi la città, la regione, e infine lo stato.
Quanto ci vuole?
100 anni, ma ognuno che rinuncia allunga di una generazione il tutto, anzi ognuno che rinuncia è uno in più che ostacola.

Bella la tassa sulle barche: il mio capo ha gia’ risolto la cosa, portera’ la barca in Slovenia.
Noi intanto paghiamo…

Il tuo ultimo intervento conferma il vecchio detto:fatta la legge…
P.S.Buon per i miei vicini sloveni:“rischia” di diventare la nuova Svizzera…

A proposito di “Svizzera”…

Il Governo dice no all’accordo con la Svizzera
La lotta all’evasione fiscale si ferma al confine Massimo Donadi dell’Idv ha presentato un’interrogazione all’esecutivo affinché il Paese segua l’esempio di Inghilterra e Germania e sigli un patto con il governo elvetico per il recupero dei capitali evasi. Secondo l’agenzia delle entrate 100 miliardi di euro italiani sono custoditi nelle banche elvetiche

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/07/evasione-fiscale/175963/

le solite scuse del caxxo

Intanto la benzina è passata in un giorno da 1,529€/l a 1,625€/L. E parlo di uno dei cosiddetti distributori meno cari (Auchan/Tamoil)
Sinceramente, sono davvero molto preoccupato.
Condivido in toto il post di Agente sullo stile di vita ma c’è un limite al di sotto del quale non si può andare.
E ci siamo già spinti molto sotto quel limite.

Che schifo.

ti linko questa campagna promossa dall’ottimo Aldo Forbice; http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-5734e2f6-8d7b-4a09-ae2e-df1cfaad93b0-radio1.html#p=0