Nel labirinto del sesso - Psichidion (Alfonso Brescia, 1969)

http://www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm.jsp?codice=20164&completa=si

Non sono mai riuscito a vederlo, purtroppo.
Ressel come avvocato feticista, Susy Andersen come ninfomane…a cui va aggiunta la partecipazione di Orchidea De Santis, Maria Pia Conte, Gioia Desideri…
Da Cinematografo:
“Rilevato lo spazio sempre maggiore che il sesso occupa nella pubblicità, nello spettacolo, sulla stampa, vengono esemplificate alcune deviazioni sessuali, affidando ad alcuni psicologi e psicanalisti il compito di spiegarne le cause remote”.

Qualcuno l’ha visto?

Va’ che ci è di una certa originalità fare tutte quelle robe lì dei psico-sessualoni-impenitenti e poi farle passare per cose da “eroi all’inferno” eh?

Neh?

Qualcuno ha anche detto “Sesso, inferno e paradiso”. Ci stiamo, ci stiamo.

Uè ragazzi, non vi state svaccando un po’ troppo? I mondo sono roba seria, serissima: io con la visione di questo film ho finalmente scoperto il punto G.
Pitt

PS Comunque, se ancora qualcuno non ne fosse al corrente, il titolo è uscito per la Something Weird e, per la cronaca, il povero Brescia nemmeno sapeva che cavolo significasse il termine “Psichidion”, appiccicato da qualche produttore e/o distributore fresco dalla lettura del frontespizio della Psycopathia Sexualis

Ah, non certo il sottoscritto, il quale sottoscrive quanto affermi…
Azzo, sei uno dei pochi ad averlo trovato! (dopo ti mando il mio cell, così mi spieghi dove si trova :D).

La versione SW non pare malvagia, peccato solo per la lingua inglese.

Ma quindi, lo mettiamo tra i Mondo, svaccando, o no?

Ovvio.

Pitt?

non ti fidi?

Caltiki ha ragione! Ma in fondo chi è 'sto Pitt Doenitz? Manco un centinaio di post all’attivo…

Quantity does not mean quality. Tu che ne pensi?