Odia il prossimo tuo

ODIA IL PROSSIMO TUO

Anno: 1968
Cast: Clyde Garner, Nicoletta Machiavelli, George Eastman, Horst Frank, Robert Rice, Franco Fantasia, Paolo Magalotti.
Durata: 90 min.
Regia: Ferdinando Baldi


Recensione Spaghetti Western Database

registrato ieri e trasmesso senza alcun annuncio da Videostar. Purtroppo il film oltre ad avere il classico fruscio che pare prerogativa di quest’emittente. è stato trasmesso in un orrido fullscreen che mortifica la pellicola. Peccato…

Ciao,
mi spiace per il fruscio ma così ci arrivano i master così… Idem per il full screen, non dipende da noi.
Per quanto riguarda le repliche notturne non sempre le faccio, anzi…quasi mai. Mi sa che hai beccato due giorni in cui casualmente ho replicato i film. Comunque se la cosa interessa posso cominciare a metterli fissi in replica a mezzanotte.
Per i film se vai sul sito, il venerdì pubblico la lista dei film della settimana successiva.
http://www.videostartv.it/film.html

Se avete qualche richiesta…ne ho qui parecchi.

Fatemi sapere.
Max

il 30 Luglio 2007 su super 3 tv ore 22:40 :gianmaria

http://italian.imdb.com/title/tt0189844/

trasmesso ieri sera anche da ABChannel nello stesso master sopracitato. In coda c’erano i titoli di testa in inglese per la versione internazionale

E infatti…i master son quello che sono purtroppo anche se ultimamente ho la fortuna di avere roba ottima.

Sabato 18 agosto su Telenorba 8 ore 21,00

Dato che mercoledi lo passano alle 20:30 su antenna3,volevo sapere secondo voi se merita una registrata o è meglio lasciar perdere…!!!

Merita sicuramente una registrata soprattutto quando c’è la divina Nicoletta :smt050

Dato che mercoledi lo passano alle 20:30 su antenna3,volevo sapere secondo voi se merita una registrata o è meglio lasciar perdere…!!!

Merita sicuramente una registrata soprattutto quando c’è la divina Nicoletta :smt050

Prossimamente in dvd per la Koch Media:

http://www.videociak.net/customer/product.php?productid=22395&cat=188&page=1&more_pages=1

Uscito i primi di luglio il dvd Koch Media.

I dati tecnici non sono esaltanti:

Titolo: Hasse deinen Nächsten
Video: 4:3 Fullscreen
Audio: German
Subtitles: German only
Extra: * Featurette " Hass und Rache"

  • Englischer Trailer
  • Bildergalerie mit seltenem Werbematerial
    Prezzo: 9.90 € circa

Riguardo ai dati tecnici riportati correttamente da Geepy (sono infatti gli stessi della cover e della scheda tecnica del sito) devo aggiungere sia l’audio Italiano che quello Inglese. Confermo inoltre che 1.33:1 è il formato corretto del film.

Filmetto standard, omicidio, vendetta, tradimento, senza particolari acuti e con meno violenza di quanto lasci intendere la locandina. Si fa comunque guardare grazie al cast sempre all’altezza e ad un paio di trovate carine come la lotta con gli uncini e Eastman appeso su una fossa di serpenti.
Peccato per il finale buonista.
Il dvd Koch è come al solito irreprensibile sia sotto l’aspetto video che audio ed è arricchito dalla “solita” gustosissima featurette di Giorgio Brass con Eastman e Baldi.

boh, dai titoli di testa non si direbbe, anche se poi in realtà non è fastidioso, nel senso che non ci sono tagli di facce o altre inquadrature strane, quindi magari è come dici, però i titoli all’inizio sono tagliati ai lati

il film a me è piaciuto molto, ottimo cast, con Montefiori su tutti ma anche Horst Frank

tornando al dvd c’è da aggiungere la qualità video letteralmente strabiliante e gli extra brassiani (con le belle interviste a Montefiori e Baldi) fanno di questo dvd un gioiello irrinunciabile

A mio avviso niente di memorabile, pellicola piuttosto anonima girata diligentemente ma senza osare nulla ed alla fine a parte la presenza scenica di Eastman e la Macchiavelli e la bella faccia da cattivo di Horst Frank non rimane praticamente nulla.Finale (concordo con Venticello) veramente brutto, direi un film senz’anima.
Cosa che invece mi ha colpito molto sono un paio di uccisioni con il coltello girate veramente bene, con l’arma che si va a conficcare nei corpi e non con il lancio del coltello seguito dallo stacco di scena.
La featurette di Giorgio è molto carina, mi ha fatto molta tenerezza Ferdinando Baldi che sembrava molto provato mentre rammentava i tempi in cui girava in Almeria con Sergio Leone.
Dvd con un bel master ma anch’io come Robby ho delle riserve sul corretto formato cinematografico, anche se sinceramente non è che me ne intenda molto.

Le info sul formato mi sono state fornite direttamente da Giorgio Brass, che è sicuramente più affidabile di me, in quanto tra i curatori codesta edizione.

anche se in questo film e’ poco presente, non mi e’ piaciuto il buon Montefiori dai con quella faccia da furbetto non ce lo vedo a fare il tonto della situazione…e il cattivone biondo???sempre la stessa espressione in tutti i film che a fatto…darth ma il fiume grande che si vede spesso, nel film dove si trova in spagna???

Il film è stato tutto girato in Italia, se non vado errato, si tratta del treja.

Spaghetti poverello e legnoso girato da un Baldi svogliato e poco in salute, pur se con dignitosa professionalità. Titolo di gran lunga minore nella sua pregevolissima filmografia western, anche se con certe sue cose tipiche: una certa aria irreale, una crudeltà raffreddata, il Messico come terra di nessuno dominata da sadici. Qui c’è addirittura il cattivo Horst Frank che come in un peplum si trastulla con tornei di gladiatori, roulette russe e torture medievali. Manca invece un’ altra delle caratteristiche principali dei western di Baldi, cioè la tendenza ad un elevatissimo numero di morti ammazzati. Qui tutto sommato si spara e si muore poco, anche perché il protagonista è un fessacchione politicamente corretto (davvero terribile il finale buonista :evil: ). Ma il film soffre soprattutto di ambientazioni raffazzonate e troppo verdoline, e di un cast impalato, a cominciare da un attore protagonista totalmente incolore e al limite della sostenibilità. Conta però su due bei cattivi (il già citato Horst Frank e un canagliesco George Eastman) e sulla presenza di Nicoletta Macchiavelli, che anche se poco e mal utilizzata, non guasta mai. Curiosi i titoli di testa, inseriti come in pagine di giornale (chissà perché, poi…?).