Oorlogswinter - Winter in Wartime (Martin Koolhoven, 2008)


http://www.cinematografo.it/cinedatabase/film/oorlogswinter/52385/

Bel dramma ambientato in Olanda durante l’occupazione nazista. Un ragazzino olandese cerca di aiutare un pilota della RAF, diventerà adulto nel frattempo. Basato sul libro di Jan Terlouw, da cui era già uscita una miniserie in Olanda negli anni 70, con musiche di Pino Donaggio (ma lavora ancora?), il film ha incredibilmente molti punti in comune con il nostro cinema “di rispetto”: il regista è un grande appassionato di Corbucci (che ringrazia nei titoli di coda) e dice di essersi ispirato nelle riprese invernali a Il Grande Silenzio; alcuni personaggi vengono introdotti in maniera simile a C’era una volta il west, e un particolare shot è un omaggio a Mannaja. Last but not least il cattivone di turno, ovviamente un ufficiale nazi, è interpretato da Dan van Husen, vecchia conoscenza del cinema di genere italico, da I Bastardi (1968) al Casanova di Fellini (ma nella sua filmografia troviamo anche Jesus Franco, Tinto Brass, Castellari, Carnimeo). Tornando al film, è rientrato tra i papabili per l’Oscar dui quell’anno, una visione è consigliata.

Certo, ha appena finito le musiche per il nuovo film di De Palma.