Perchè votiamo il 13/4

Mail ricevuta oggi…

BRAVI e COMPLIMENTI!

La scelta della data del 13 aprile per il voto in alternativa a quella del 6
di aprile può apparire casuale ma non lo è affatto: votando il 6 aprile,
infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero
maturato la pensione, votando invece come stabilito dal Consiglio dei
Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la
pensione’’. ‘‘E poi parlano di voler fare l’election day per ridurre i costi
della politica -ironizza- Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non
solo in meri termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese,
perché questo è il tipico esempio di come fatta la legge viene subito
trovato l’inganno’’.

MORALE DELLA FAVOLA 300.000.000 DI COSTI PER QUESTA GENTACCIA CHE DOPO
POCHISSIMI MESI SENZA FAR NULLA GIA’ HANNO UNA PENSIONE DI PLATINO ALLA
FACCIA DEI PENSIONATI CHE DOPO UNA VITA DI LAVORO ADESSO PER MANGIARE
RACCATTANO LA VERDURA RIMASTA A TERRA NEI MERCATI

FATE GIRARE QUESTE INFORMAZIONI, TUTTI DEVONO SAPERE I tg corrotti E
PREZZOLATI NON LO DICONO, I GIORNALI NEMMENO, SOLO INTERNET PERMETTE DI
CONOSCERE QUESTA SCHIFEZZA!

L’avevo letto sul blog di Grillo…se è vero -come parrebbe- non c’è da stupirsi comunque…perfettamente in linea col resto della legislatura :mad:

Ci sono documentazioni fondate a riguardo?
Voglio dire, l’ultima cosa di cui mi fido è una catena di S. Antonio.
Grillo tra l’altro alle catene ci abbocca spesso.

Le documentazioni fondate purtroppo ho paura che sono manipolate dai Tg e Giornali corrotti e prezzolati…

Quelle delle catene di S.Antonio invece sono manipolate da coglioni che non hanno un cazzo di meglio da fare aldilà della disinformazione. Su questa notizia che hai postato non mi pronuncio; se fosse vera non mi stupirei, dato il livello morale della nostra classe politica.

Per carità, io non ho escluso la possibilità di simili manovre dalla classe politica…

Ciò non toglie che una notizia arrivatami per e-mail, nella quale nel 99,9% dei casi trovo una marea di altri indirizzi e-mail di gente che io non conosco e che finisce con “FATE GIRARE QUESTE INFORMAZIONI, TUTTI DEVONO SAPERE I tg corrotti E PREZZOLATI NON LO DICONO, I GIORNALI NEMMENO, SOLO INTERNET PERMETTE DI CONOSCERE QUESTA SCHIFEZZA!” per me è quanto di meno credibile e professionale si possa trovare in circolazione. Senza contare la violazione della privacy che alcuni individui, assidui “catenisti”, perpetrano di continuo.
Se uno vuole diffondere notizie attraverso Internet si apra un blog e documenti le fonti delle proprie affermazioni.

L’esponente leghista: «Si schierano con la Casta. Nessun problema se si votasse il 6»
«Voto il 13? E’ per dare pensioni a tutti»
Calderoli: così maturano il diritto al vitalizio anche quelli alla prima legislatura. Smentita dei questori

LA SMENTITA DEI QUESTORI - Una possibilità che è stata però smentita dai questori di Camera e Senato, in una nota che replicava a quanto sostenuto da Calderoli. Con il voto anticipato fissato per il 13 aprile prossimo i parlamentari che erano stati eletti alla prima legislatura non hanno diritto al vitalizio, che invece sarebbe stato conseguito il 27 ottobre 2008: «La notizia in questione non corrisponde a verità», hanno affermato i questori. «In proposito – hanno aggunto - si ricorda che il requisito minimo di 2 anni e 6 mesi di effettivo mandato, richiesto dalla normativa vigente, sarebbe stato conseguito dai parlamentari alla prima legislatura il 27 ottobre 2008. Pertanto tali parlamentari, se non saranno rieletti, non potranno maturare il diritto all’assegno vitalizio. Si rammenta infine che, a partire dalla prossima legislatura – hanno concluso i questori - il diritto all’assegno vitalizio si conseguirà dopo 5 anni di effettivo mandato, in conseguenza della riforma approvata dagli Uffici di Presidenza delle due Camere il 23 luglio 2007».

http://www.corriere.it/politica/08_febbraio_06/calderoli_pensione_deputati_senatori_9d05a4ee-d4c6-11dc-b2ef-0003ba99c667.shtml

Delle due una: o Calderoli ha ricevuto la mail, o l’aveva spedita lui.

Quindi, letta la smentita, anche Grillo aveva detto una cazzata

L’ho detto che è un po’ babalò…