Ragazza tutta nuda assassinata nel parco (A. Brescia, 1972)

Appena visionato, l’ho trovato un buon giallo con qualche limite di cui avete già parlato. La velazquez è parecchio topa, anche se un pò piatta espressivamente parlando (vabbè, è un pò piatta anche in quel senso, ma la cosa non mi dispiace… :smiley: ). Unica cosa, non ho ben capito perché howard ross alias ghunter lo stalliere uccida la sorella della velazquez Barbara (anche lei per altro piuttosto gnocca), da cui il titolo molto di effetto ma poco azzeccato, e la cameriera Silvia. A spiegazioni avvenute le cose comunque tornano tutte. Buona la colonna sonora. In effetti celi (che in effetti non si doppia da solo, la voce è simile ma non mi pare la sua) e leroy andavano sfruttati molto di più, viste le loro capacità, ma si è optato per ruoli parecchio secondari.

Uno dei film più noiosi del genere, ho fatto fatica a finire la visione. Brescia si trovava più a suo agio nei film con Merola che nel giallo. Celi e Leroy che si vedono talmente poco è un peccato. Questo film si ricorda solo per le bellezze femminili

Io ho faticato a finirlo, rischiando di abbioccarmi almeno 18 volte.

Soliti sguardi sospetti, passi nel buio, temporali, mani guantate eccetera. La storia è ridicola, gli attori mediocri (Celi e Leroy è come se non ci fossero). No commenti sullo spiegone finale.

Solo per cultori del genere.