Starship Troopers

DVD/Bluray
https://amzn.to/3lquOb5

Che ne pensa il forum di questo film?! Io non lo vedevo da un po e l ho acquistato in vhs da blockbuster a 1.90 perchè comunque mi aveva lasciato un buon ricordo…

E’ un bel film, che in un certo senso corona il mio sogno, ossia il pianeta terra contro un’ altra razza, il tutto in pieno spirito patriottico.

Lo sapevi che c’è pure il 2?

PS:Se lo sapevo ti vendevo la mia di VHS a 1.85

1 Mi Piace

Mi è piaciuto assai. Soprattutto perchè l’intero film è una sottile presa per il culo di tutti i governi filo-militari col grilletto facile.

Basik e Swat, due chiavi di lettura opposte, ma che convivono nello stesso film?

Ma, soprattutto, why Buenos Aires??? me lo sono sempre chiesto, un po come il tizio dell’Arbre Magique

Boh, Il film si basa su una società talmente deformata ed esasperata al punto dal farmi sembrare palese la cosa. Possibile che solo io lo abbia percepito? Agentespeciale che dice? il film lo vidi a casa sua diversi anni fa.

Ma no, è un aspetto abbastanza palese del film, che gli da quel po di valore senza il quale sarebbe una cagata cosmica (imho ;)).

L’ironia si legge chiaramente nelle pubblicità e nei servizi sulla guerra, nel trattamento finale che riceve l’alieno “regina”, mentre è un po più sottile in altri particolari come la figura dell’insegnante/eroe di guerra.

Cmq anch’io l’ho visto parecchio tempo fa (al cinema) e non me lo ricordo così bene…in generale direi che mi è piaciuto :slight_smile:

Si anche io concordo con te Basik… a mio parere non ha uno sfondo guerrafondaio, ma è più una critica, neanche tanto velata a certi modi di risolvere (?) controversie internazionali…

Quando uscì ci furono dure polemiche a proposito di alcune divise e stemmi simil-naziste. A me piacque molto, come del resto quasi tutti i film di Verhoeven girati negli Usa, e poi ho molto gradito anche la fauna femminile che popola il film

>come del resto quasi tutti i film di Verhoeven girati negli Usa

Ma vuoi mettere i film di Verhoeven girati in Olanda? Tutt’altra cosa, vero cinema, spiazzante e mai convenzionale. In SPETTERS c’è persino una sequenza hard (tagliata nella versione derubricata, ovviamente), e IL QUARTO UOMO è davvero un film intrigante.

La scena hard di Spetters è quella della fellatio maschile ? E’ presente sia nella vhs De Laurentiis che nel (migliore) master Raisat.
Sul periodo olandese non ho espresso giudizi non avendo purtroppo avuto modo di vederli tutti.

Concordo con quanto si e’ detto. Il film è chiaramente una presa per culo dei governi guerrafondai e la trovata dei messaggi pubblicitari che promettono “la cittadinanza” è fenomenale.
Naturalmente è d’obbligo avere il dvd special edition
http://www.afdigitale.it/edisport/afdigitale/dvd.nsf/ce876f8c01c7f14ac1256cec00398aa8/61724c38482ff4f0c1256af60033e44b?OpenDocument

Ho visto anche il secondo (Eroi della Federazione), ma e’ nettamente inferiore al primo.
http://www.afdigitale.it/edisport/afdigitale/dvd.nsf/ce876f8c01c7f14ac1256cec00398aa8/966dba9d8376adc9c1256ec9004db5c4?OpenDocument

Concordo. Direi che si salva, a malapena, per quello.

Visto due volte al cinema un quattro cinque volte in dvd ed un paio in tv, all’epoca mi gasò tantissimo, rivederlo oggi mi fa un po sorridere, però gli sono troppo affezionato.
Un aggettivo per definirlo? BLASTATIVO
Doppiaggio italiano da telefilm, del resto anche il cast era buona parte preso da serial tv Americani.
Grandissimo Clancy Brown come sempre, da notare ancora un acerbo (in senso fisico) Jake Busey, poco tempo dopo metterà su un fisico super palestrato.
Il secondo episodio è troppo soporifero, il terzo vede il ritorno di Casper Van Dien:

http://italian.imdb.com/title/tt0844760/

Gran film cazzone, grasse risate…ricordo con piacere LEI

Il bello del film è che era azione allo stato puro, senza intermezzi a rompere le balle, piccolo preambolo e poi vai con la disinfestazione.
Dina Meyer spaccava ma io da uomo medio preferivo la Richards, che non ha scoperto manco una spalla :mad: …(anzi quella si gli è stata perforata)

“Siamo in guerra! E’ la guerra!” Questa la frase che mi rimane in mente
Film che gradì ai tempi e che non rivedo da tempo.
Mi divertì comunque…
Gnocchissima la tipa con quegli occhioni

Spero di far cosa gradita a chi come me ama questo film segnalando questo topic in cui un uomo posta gli screenshot di ogni scena del film commentandoli in maniera idiota. A me fa molto ridere.

http://forums.somethingawful.com/showthread.php?threadid=2508626

rivisto l’altra sera in blu ray e -lasciando pardere inutili constatazioni sulla visione pazzesca in bd- continuo a trovarlo un gran bel film.
divertente, ironico, politicamente scorretto e abbastanza cattivo (il protagonista se la ride ogni volta che muore un compagno perchè sale di grado)… inoltre un ottimo uso del “gore” ed effetti speciali ancora convincenti (d’altronde tanto in questo film è realizzato alla vecchia maniera felicemente supportato dalla tecnologia del 97).

bello: spettacolo scanzonato ma non per questo becero… anzi intelligente. l’impostazione “grottesca” di tutto il film amplifica la “critica” nei confronti di certo militarismo, una critica che reputo non fraintendibile e assolutamente esplicita.

son felice di averlo recuperato in blu ray… soldi ben spesi.

Un bel film,sicuramente da avere nella videoteca…

Però,se l’intento era quello di criticare il militarismo,come ogni buona trasposizione da libro,ha perso molto,pur mantenendo lo spirito originario del romanzo di Heinlein (datato 1959).

Consiglio di cercarlo su Urania :

Se poi riguarderete il film (come ho fatto io),lo sentirete molto più vicino a una puntata di “Candy Candy”,perché il romanzo é veramente crudo.

Come in ogni film di questo autore, anche qui ogni rappresentazione riguarda i 'basic instinct"(s). C’è sempre il male nella persona umana, anche negli eroi e perfino nei personaggi femminili, che generalmente, anche quando malvagie e menzognere, lo sono in maniera utilitaristica. Nei suoi film invece sono brutalmente incazzate e personacce come i maschi.

Quindi, giacché il film mi sembra un cartone animato che mescola vari elementi cinematografici (ha un grande punto di contatto con The Truman Show per la demenza telecratica dei messaggi promozionali e di chi presumibilmente li ascolta), e siccome riflette in pieno la poetica dei personaggi acidi e maledetti di tutti i suoi film (tipo Black Book), mi interesserebbe molto sapere se il romanzo originale è la cronistoria degli eventi del film ma più splatter, come mi sembra di capire dal tuo breve commento, o se invece è già un romanzo con personaggi pervasi da irrefrenabile senso del male, come gli ‘adolescenti’ cattivi del film, che si massacrano e si odiano già tra di loro.

Please let me know e complimenti. Ma dove hai trovato il libro?