Stop al porno in tv

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/03_Marzo/16/authority_porno_vietato_notte.shtml

Linea dura della censura televisiva con una descrizione di pornografico assai restrittiva " …la descrizione, l’illustrazione o la rappresentazione visiva e/o verbale di soggetti erotici e di atti o attività attinenti alla sfera sessuale che risultino offensivi del pudore»".

Quanto ad offesa al pudore, direi che i faccia a faccia Sgarbi-Cecchi Paone non scherzassero. Ma nessuno s’è sognato di censurarli. W Schicchi, dunque.

Meglio il porno che costanzo e anche di alcune violenze che vengono mostrate nei telegiornali

Se passa 'sta legge,tempi durissimi per un sacco di tv locali e satellitari…roba da Santa Inquisizione,proprio!Ma chi c’è al governo,Torquemada?!

Ok, ma il porno in TV è diseducativo.

Secondo me, molto meno diseducativo di “Amici” o “Uomini e donne”.

E cmq non si tratta di PORNO, ma dei telefoni erotici… Non è roba così grave… Quando ero piccino io di roba grave ne circolava eppure non sono diventato Ted Bundy… :smiley:

No, dei finti progressisti che io sbugiardo da anni. Comunque non vedo gravi danni in arrivo: da tempo immemorabile la censura massacra i film alla televisione, e se alla fine il tutto culminerà in un divieto di trasmettere pubblicità di chat erotiche sai che perdita.

Eh lo so che Costanzo, la De Filippi, Papi, Mammuccari e tanta altra feccia televisiva sono più diseducativi del porno.

Ma visto che si parla di porno proviamo a parlare di ciò senza fare paragoni se no non si cava un ragno da un buco.

a seconda delle zone geografiche, almeno di quelle che conosco, le pubblicità dei 166 e degli altri numeri erotici iniziano verso l’1 o le 2

se all’1 di notte un bambino di 10 anni o meno sta ancora davanti alla televisione o se ce l’ha già in camera e se l’accende quando gli tira il culo è evidente che il problema principale è quello e i suoi genitori che glielo fanno fare, il fatto che ci si guarda sopra anche dei pornacci è marginale

a 12 o 13 anni oramai un ragazzino se non è completamente tonto tra internet e tutto il resto i pornacci se li può pure scegliere a seconda di come più gli garbano, è inutile che ci stiamo a girare attorno, gli adolescenti e i pre-adolescenti oggi hanno talmente tante possibilità di accesso verso il porco mondo porno che le pubblicità notturne faranno ridere oramai pure loro, mi pare evidente che lo sforzo va fatto altrove e il bannare queste pubblicità romperà il cazzo solo a qualche vecchietto che si intristirà ancora di più

Sagge parole del Pollanet…non è che dietro c’è qualche “pressione” di robe a-la MoiGe e similari? Mmhhh…

Infatti, dubito che i ragazzini d’oggi abbiano mai provato l’emozione di guardarsi le videocassette registrate segretamente col timer la notte precedente (o di rovistare nei cestini dell’immondizia alla ricerca dei giornalini porno). :oops:

Questo non mi sono proprio mai sognato di farlo…

…pervertito! :smiley:

D’accordo con Pollanet. Se però l’iniziativa servisse a migliorare il servizio televisivo ben venga, ma il dubbio è: cosa metteranno al posto dei telefoni erotici? Ormai le tv private non a pagamento (mediaset inclusa) non trasmettono più nulla di decente (non parliamo dei film che sono tutti sul sat o rimasugli cut). La Rai ha l’aggravante di essere a pagamento. Se mettessero maghi e cartomanti sarebbero meno diseducativi? (per gli adulti e non solo per i minori). Il problema vero è economico: queste linee e relative trasmissioni televisive garantiscono introiti alle tv e guadagni alle società che li gestiscono e alle persone che lavorano (incluse le figuranti ansimanti). O si torna al monoscopio notturno o le tv chiudono o il rimpiazzo sarà spazzatura ancora peggiore.

Non sono d’accordo. Lo Stato non dovrebbe mettere becco sulla moralità della programmazione notturna delle TV private. La qualità delle trasmissioni private dovrebbe essere determinata dall’indice di gradimento degli spettatori. Uno Stato-papà proprio non mi garba.

http://mediacenter.corriere.it/MediaCenter/action/player?idCanale=Italia&filtro=Tutti&pagina=1&passo=5&uuid=1b888cb8-d55f-11db-a313-0003ba99c53b&navName=1

Ma a chi vogliono darla a bere? Ma di quali valori stanno parlando? Sono cresciuto a pornazzi e sono una persona normalissima, farei un monumento a “le ore” “Colpo Grosso” “Playmen” se potessi…se aspettavo i miei che mi spiegassero certe cose starei ancora a guardare sotto i cavoli e salutare le cicogne.
La piccola differenza tra quando “noi” eravamo piccoli e oggi è che non ci parcheggiavano davanti alla TV aspettandosi una funzione educativa, e poi diciamolo chiaro, chi al giorno d’oggi si fà le pippettine guardando i vari sexy bar et similia???
Il finto moralismo che bestia insulsa.

parole sante, e poi che cazzo c’entra la sventagliata di gnocca high class di trasmissione erotiche come playboy o l’innoquo sexy bar con il porno??? Secondo me questo tipo di censura è molto preoccupante.

Eggià:ciò che il Moige non è riuscito a fare in tanti troppi anni di rottura di maroni,ecco che arriva 'sto “bel” governo a farlo!Grazie,brutte m***e!
P.S.Comunque fino a ieri notte la situazione sui satellitari era la solita:sgnacchera a gambe larghe a gò-gò!