The Fly - La Mosca (D. Cronenberg, 1986)

http://www.imdb.com/title/tt0091064/?ref_=nv_sr_1

Regìa di David Cronenberg, 1986
Titolo originale The Fly
Con Jeff Goldblum, Geena Davis, John Getz, Joy Boushel

Rivisto a spizzichi & bocconi ier sera su Iris (ovviamente stra-tagliato in modo vergognoso)… sempre grandissimo, ancora mi manca l’originale degli anni '50, ricordo qualche sequenza vista su Blob però, con l’uomo-mosca con l’asciugamano in testa.
Questo remake cronenberghiano secondo me è molto bello, malato come (quasi) solo lui avrebbe saputo renderlo.

E’ stato il primo film di Cronenberg che ho visto, quando ancora non sapevo chi fosse. Fra una cosa e l’altra lo so quasi a memoria, ma non lo vedo da anni, ed è l’unico film suo che non ho in dvd. Sto puntando da un pò il box.

Mamma mia! Questo è ancora oggi un film che - per le sue scene disturbanti - mi costringe a distogliere lo sguardo dal video!

Effettivamente gli effetti speciali in epoca pre-digitale, più rozzi se vogliamo, sono quasi sempre più disturbanti quando il contesto gira a dovere.

Consiglio l’ottimo documentario sul film presente nell’edizione a 2 dvd. Ricco, lungo ed esaustivo.

Credo di averlo già detto ma io ogni volta distolgo lo sguardo durante la scena del braccio di ferro…

sì, nel topic “la vostra soglia” :wink:

anche a me quella scena disturba parecchio!

gli effetti speciali sono eccezionali… l’unico trucco un pò “meno riuscito” è quando verso il finale del film, quando la Brundle-mosca vomita a profusione addosso a stathis Boran mandandogli a quel paese una mano e un piede… lì si vede bene che la testa della creatura che vomita è un pupazzo o qualcosa del genere!

recentemente ho recuperato il blu ray de La Mosca… non è “da riferimento” come dischetto ma lo consiglio ugualmente: l’upgrade rispetto al dvd ci sta tutto…
:wink:

Io l’avevo visto moltissimi anni fa in vhs e dopo averlo visto una volta mi era bastato perchè me lo ricordassi a memoria (premetto che mi era molto piaciuto!), ora che l’ho rivisto, devo dire che ha molte scene forti… però è veramente un gran bel film, tant’evvero che sto’ meditando di acquistare il doppio dvd in quanto, a differenza del seguito, questo è un capolavoro da avere nella propria dvdteca!!! :wink:

//youtu.be/F7xoyu08xNE

Rivisto ieri per la millesima volta assieme ad una persona che l’ha visto per la prima volta (e che è ancora sotto shock).

Sicuramente è uno dei miei film preferiti in assoluto, a parte una scena (che cito dopo) lo trovo assolutamente perfetto.
Chris Walas non meritava solo l’Oscar per il make-up (che peraltro ha giustamente vinto) ma avrebbe dovuto vincere anche il premio Nobel.
Il lavoro di trucco in questo film è strepitoso, nonostante il film abbia quasi trent’anni non gli si può dire nulla.
Il progressivo degrado fisico sul corpo di Brundle è realizzato con una maestria incredibile. Già dalla primissima fase, quando il viso gli diventa un po’ più scuro e gli appaiono delle piccole macchie si capisce che siamo davanti ad uno dei make-up più clamorosi di sempre. Ed è così, infatti.
Tutti gli effetti sono strepitosi, sia che siano di trucco o che siano animatronici. Siamo su livelli altissimi ancora oggi. Forse l’armatura che indossa Goldblum ogni tanto mostra un po’ la corda sui movimenti verso il pre-finale ma sono cose di cui nessuno si accorge perché si notano appena e poi perché non gliene frega nulla a nessuno.
L’unico effetto non riuscito al massimo è quello della mano squagliata ma non è un problema di effetti, è un problema di regia. Il moncherino viene mostrato troppo e male (tra l’altro sempre allo stesso modo) e questo rovina un po’ il risultato.
Piccolezze comunque, siamo su livelli di eccellenza assoluta, comunque.
Un film perfetto, quindi, c’è solo una scena che non mi ha mai convinto e che a distanza di anni continua a lasciarmi perplesso.
Parlo di quando la Brundle-fly irrompe nella clinica per rapire Veronica che stava per abortire. Ecco, non mi ha mai convinto quel momento quasi da supereroe (anche se il senso della scena è romantico e molto intenso).
Ma per il resto per me è un autentico capolavoro (e non lo dico spesso).
Giustissimo quindi che alla fine del film il primo titolo di coda dia la meritatissima gloria a Chris Walas col suo nome scritto grandissimo.

Concordo, consigliatissimo il doppio dvd della fox, con un botto di contenuti speciali e un documentario bello lungo come piace a me. Ti piazzi lì, ti prendi qualcosa da mangiare e da bere e te sbraghi! Ficata!

Che dire? Siamo di fronte ad un classico, uno dei capolavori del regista e del genere. La prima volta che lo vidi ero convinto di vedere un horror, e l’ho visto, eccome, ma non mi aspettavo che fosse così romantico. È la cosa che secondo me fa decollare il film, che sarebbe comunque stato un grande film. La scena finale

quando si mischia con la capsula ed esce tutto deformato con le lamiere e i tubi, lei in lacrime disperata e lui che prende la canna del fucile, se la punta alla testa, lei che non vuole ma poi alla fine gli spara e il film finisce…

DIO SANTO! M’ha devastato! Mi so commosso come una merda! È tragico, quasi shakespeariano!

Confermo quello che avete detto, ovviamente, effetti speciali meravigliosi, oscar strameritato; è inutile, non c’è paragone con la cgi di oggi, sta roba gli va in culo! Per me, anche se ben fatta, la cgi non sarà mai credibile, questi invece sono pupazzi veri! Fatti da artisti della madonna! Si vede che sono veri, sembra che li puoi toccare! Quando

lei gli stacca la mandibola e lui fa la “muta”, ed esce fuori la mosca… madonna santa! I brividi! Giuro, quella mandibola me la sentivo tra le mani!

Fantastico il modo in cui viene rappresentata la lenta trasformazione di goldblum, all’inizio con le macchie, poi piano piano si smostra sempre di più!

Quando gli casca l’orecchio m’è preso un colpo! Bellissima e rivoltante pure la scena delle unghie!

Ficata l’effetto speciale di quando cammina sul soffitto, che m’ha ricordato troppo 2001, infatti poi, quando mostrano nel documentario come l’hanno fatto, mettono il danubio blu in sottofondo!

Capolavorone, pochi cazzi ragà! L’ennesimo di uno dei più grandi registi di sempre, che mi sto ripassando proprio in questi giorni.

Bellissimo anche l’originale, un cult del genere che rivedo sempre volentieri, carino anche il seguito, ma mi spiace, il remake se lo magna! Stesso discorso per la cosa di carpenter, altro capolavoro della madonna!

Ebbi il piacere di vederlo in sala, all’epoca. Obiettivamente il miglior horror di Cronenberg, la sua vetta più alta (infatti poi ha mollato il genere); rammento anche le interviste a Mel Brooks produttore. Concordo con :giorgiob: sulla scena del braccio di ferro, veramente repellente. Dov’è finito questo cinema del terrore?

Anche io lo vidi in sala e incredibilmente poi non l’ho mai più rivisto. Devo pure dire che all’epoca il film mi colpì moltissimo (la scenaccia del braccio di ferro ancora la ricordo come se fosse oggi) ma nella sostanza m’era piaciuto poco, in parte perché ero affezionato all’originale, molto più allusivo, mentre in questo l’orrore era esplicito che più non si può. The Fly anni '50 era quasi una pièce teatrale, inquietante, dove tutto era solo suggerito fino al doppio shock finale. Questo remake al confronto mi sembrava solo una facile commercialata, pur conoscendo già il cinema di Cronenberg.
Incredibile eh, mi era capitato allora quello che succede oggi a molti appassionati quando vedono il remake de La Casa o di qualche altro superclassico anni '80 e lo bollano come una volgare operazione commerciale, magari tecnicamente perfetta ma senza lo spirito dell’originale.
Inutile dire che m’avete fatto venire voglia di rivederlo, rimedierò presto.

P.S.
Segue spoiler su The Fly anni '50…

Però, però… quanto diavolo era inquietante la scena in cui Vincent Price sente la vocina che urla disperata, e poi vede la mosca con la testina del fratello che viene divorata dal ragno? C’ho i brividi ancora adesso.

Stai invecchiando :smiley:

Non c’è alcun dubbio!
Ma è pure vero che sono praticamente nato dentro un cinema, a 15 anni avevo già visto tanti di quei film e di classici che già ragionavo come un vecchio cinemaro di lungo corso :lol:

Ma invece del sequel del '89 che mi dite? Avevo visto dei pezzetti e non mi sembrava male, tra l’altro era diretto proprio da Chris Walas.

Il sequel ha grandi effetti ma si sente la mancanza di un vero regista e di una storia forte.
Comunque una visione la merita, fosse anche solo per vedere gli effetti.

Del secondo avevo visto, tra le altre, una scena ambientata dentro una specie di silos dove c’era un cane mutato, tutto piuttosto inquietante, gli effetti ovviamente ottimi e in particolare ricordo un’inquadratura picchiata dall’alto che mi aveva colpito.
Bene, a breve faccio la maratona allora.

Io lo trovai noiosetto il sequel, pur apprezzandone gli effetti speciali. Si beccò addirittura un divieto ai minori di 18 anni, però a mio avviso l’originale cronenberghiano non gli era da meno quanto a blood & gore. Ovviamente l’accostamento col classico interpretato da Vincent Price non regge, sono due film assai diversi. Che trovo altrettanto incisivi per ragioni diverse.

Sicuramente la conoscete tutti ma forse c’è qualcuno che ancora non l’ha vista.
Questa è una delle scene tagliate dal montaggio definitivo de La Mosca (nel doppio dvd e nel blu ray ce ne sono altre 3 ma questa è la più celebre).
Per me hanno fatto bene a tagliarla, nel film non avrebbe funzionato e non sarebbe servita a granché.
In ogni caso è estremamente interessante.

//youtu.be/QizX5msl-G0

Ce n’era un’altra di scena eliminata, me l’avevano linkata tempo fa… 'na roba col protagonista che zampetta su un muro o che so io, abbastanza repellente e a mio avviso ci sarebbe stata bene.

È presente nella clip che ho postato. È la prosecuzione della scena del babbuino/gatto