The Hateful Eight - Quentin Tarantino, 2015

Grazie per la risposta, sui cui non contavo più…
P.S. Comunque, invidio quelli che saranno presenti all’anteprima mondiale. Si godranno il film in pellicola, e 70 mm: neppure riesco a immaginare la resa spettacolare…

Al cinema Arcadia di Melzo, a due passi da Milano, sono soliti proiettare film in 70mm. Molto probabilmente è l’unico posto in Italia a farlo, e non ho dubbi su quale sarà il cinema nel quale mi gusterò questo film.

So da fonte certa che c’è la caccia al ripristino dei proiettori 70 mm sia per questo film che per Star wars: la truffa del cinema digitale ha già mostrato la corda: grande Tarantino !


proietteranno così com’è, tanto il pubblico dei multicess è abuituato alle videoproiezioni oscene

Impossibile non quotarti, anche se non hai ancora 30 anni :wink:
Poi ovvio che chi sbrodola per questo tipo di operazioni ha tutto il diritto di farlo e di godersi il film, esattamente come chi vorrebbe un nuovo Reservoir Dogs o Jackie Brown.

Il film manco è uscito e già siamo a 3 pagine di discussione! :smiley: È incredibile, vuoi o non vuoi i thread su tarantino tirano che è una cosa incredibbbile!

Per Tony: bè, è appunto Tarantino, non esattamente un tipetto prolifico, e per fortuna non è nemmeno Vanzina o Avati! Per Beat: diobonino, mai stato a Melzo, ma cacchio se c’è la concreta fottutissima possibilità che THE venga proiettato lì nel sontuoso 70 mm allora ci andrò di corsa (coinvolgere qualche forumista lumbard dei dintorni, magari…)!! Per Johnny: sì, hai ragione, per lo “spettatore medio” non fa una madonna di differenza il tipo di proiezione, digitale 35 o 70 che sia. Ma appunto noi forumisti non apparteniamo a tale categoria…

siamo o no forumisti di rispetto ? :wink:

Dicono che alla proiezione di prova il 70mm è una cosa spettacolare! Qua da me purtroppo non lo potrò vedere così…

Alcune foto. Dio quanto m’ispira tutta quella neve alla grande silenzio…:oops:

http://www.ew.com/gallery/hateful-eight-first-photos

in Italia sarà distribuito dalla 01

Il nuovo poster:

C’è stato il panel al comic-con con tutti gli attori a parte samuel l. jackson. È stata mostrata una clip di 7 minuti montata appositamente per l’occasione, che presenta i personaggi e mostra come si incontrano, preceduta da un’altra sul formato 70 mm e sulla sua tecnologia. Come già detto, in quel formato dicono che è un altro passo, ha fatto impazzire tutti. Il film è stato girato in Ultra Panavision con gli obbiettivi originali usati per girare ben hur, questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo, gli ammutinati del bounty, la conquista del west… Tarantino, come anche paul-thomas anderson e christopher nolan, supporta da sempre e oggi più che mai la pellicola ed è contro il digitale, che per lui è solo “televisione in pubblico” nonché la morte del cinema. Se la direzione della settima arte sarà quella, e l’andazzo lo conferma, allora “la guerra sarà perduta”, smetterà di fare film e probabilmente lavorerà direttamente in televisione a qualche miniserie, anche perché le sue sceneggiature-fiume che poi è costretto ad accorciare ben si prestano al formato della serie televisiva. Inglourious basterds avrebbe dovuto essere appunto una serie, dopo il duro colpo del flop di grindhouse, ma grazie ad un consiglio di luc besson s’è deciso a farne invece un film. Tarantino spera che con questo film si possa creare un precedente, e che altri prendano il suo esempio, e che il pubblico vada al cinema per rendersi conto che un’esperienza del genere può solo essere provata in una sala e non a casa in televisione, o con l’i-pad, perché questo è il cinema, 24 frame al secondo che creano l’illusione (e la magia) del movimento.
Con sto discorso per me si sfonda una porta no aperta, spalancata! Odio il digitale, il cinema è un’altra cosa!

Tarantino ha detto che per essere considerato un regista western devi fare almeno 3 western, quindi molto probabilmente ne farà un altro, non si sa se sarà il suo prossimo progetto. S’è accennato anche a kill bill 3, (gliel’ha chiesto una bambina vestita da beatrix!) che è sempre nell’aria, lui ne parla spesso con la thurman quando la vede. “Vedremo”…

Comunque poi ha droppato la bomba: ENNIO MORRICONE comporrà la colonna sonora, e sarà il suo primo western dopo 40 anni.

Ora, la notizia non può che farmi piacere, ci mancherebbe, ma non posso nascondere di essere un tantinello deluso perché il bello delle colonne sonore dei film di tarantino è proprio l’essere quel cocktail di canzoni che creano qualcosa di unico. Lui ha sempre detto di non voler mai lavorare con un compositore, anche se poi RZA e rodriguez gli hanno composto musica originale per kill bill, ma erano comunque sempre una parte del calderone della sua colonna sonora, che andava ad aggiungere un bel tassello al mosaico, ma il mosaico è comunque opera sua. Adesso che la colonna sonora invece sarà completamente originale (perlomeno penso che sia così, forse qua e là ci ficcherà una canzone delle sue)… non lo so, mi fa un po’ storcere il naso, anche perché la canzone con elisa in django non è che mi fece impazzire, sinceramente. Certo, poi vedo il film e sarà stata la cosa perfetta da fare e la colonna sonora sarà meravigliosa, chi lo sa, però io resto sempre affezionato al suo modo personale di fare colonne sonore. È una delle sue peculiarità.

Vedremo che viene fuori, sono troppo curioso, anche perché io ho sempre adorato le storie con l’unità di tempo e di luogo, e sta struttura alla 10 piccoli indiani tipo la cosa, l’isola di corallo, e ovviamente le iene, m’ha sempre fatto impazzire! Poi c’è pure la bufera di neve fuori, e loro rinchiusi dentro che s’ammazzano tra di loro, mamma mia, adoro ste cose!:oops:

Il problema dei registi di culto come Tarantino è che i loro film non vengono giudicati per quello che sono ma rispetto a quello che la gente si aspetta.
Ovvero copie dei film precedenti.

Non parlo della massa di fanboys, ma io continuao a rimanere piacevolmente sorpreso dal tipo. Ogni nuova uscita mi affascina a e mi sorprende, senza pensare alla sua cinematografia precedente.

Io non ne sarei così sicuro. Dopo il flop del 3D è arrivato anche quello dell’HFR, con quella palla di The Hobbitt girato a 48fps:

What the Critics Are Saying About The Hobbit’s High Frame Rate

http://www.vulture.com/2012/12/critics-on-the-hobbits-high-frame-rate.html

Concordo sulla “palla” dell’hobbit! Tutta quella cgi mi stomacò!

Per quanto riguarda sta cosa dell’hfr… cazzo, magari! Se floppano e tornano alla pellicola tiro fuori i raudi, i tricchetracche e le cipollette! Sentire che ne parlano male mi fa solo piacere! È vero, l’hobbit era un cazzo di videogame, porca troia! Che nervoso!

Comunque errata coccige: la cosa di kill bill 3 gliel’ha chiesta un altro. La bambina vestita da beatrix gli ha chiesto se nel film ci saranno sequenze anime come in kill bill. Tarantino, dopo avergli fatto i complimenti per il vestito, ha detto che no, ovviamente, non ci saranno, ma che l’idea non è affatto male, sarebbe andata bene per qualche flashback!

trailer italiano

//youtu.be/HYaHiC6MzgQ

Ancora Luca Ward su Jackson? Vomito! Spero che per il film finito ci sia un’altra voce. Altro che ha rotto i coglioni alla grande: Pannofino. Uscita a FEBBRAIO?!? GENNAIO fa tanto schifo? E dulcis in fondo: in 70 mm? Si’, ma non in Italia. .
P.S. Comunque non me lo perdo per alcuna ragione al mondo, ecco.

70 mm si invece anche in Italia, ammesso che ci sia ancora chi ha proiettori e proiezionisti capaci.

Ma come a febbraio? Cristo, che palle! Ma perché? Django uscì i primi di gennaio… boh! Dalle mie parti il 70 mm me lo sogno…

Il fischio alla fine è tratto da [i]Sfida a Rio Bravo[/i] di Tulio Demicheli.

devo attendere che si sfoghi Zalone

Appunto è la sola spiegazione: la 01 si scagazza davanti al nuovo Zalone, e lasciano tutto gennaio per lui. Minchia. Sale e/o proiettori per il 70 mm in Italia? Ce ne saranno un paio al massimo. .