Un mondo di marionette [I. Bergman, 1980]

http://www.imdb.com/title/tt0080397/?ref_=nm_flmg_wr_20

Film di produzione tedesca che potremmo gemellarlo con il bellissimo “Scene da un matrimonio” che Bergman ha girato 7 anni prima. La crisi di coppia in questo caso assume un contorno meno sociale ma più psicologico ed intenso. E’ un film torvo, molto cupo ed angosciante dove il bianco e nero prende forma ed immagine propria come nel celebre Persona.
L’ennesimo grande passo del regista svedese, magari da non includersi nella lista delle sue migliori pellicole ma con Bergman la scala delle qualità assume un valore esponenziale unico.

Esistono diverse edizioni DVD della BiM, io ho quella vecchia cartonata con booklet, qualità più che buona.

Cupo, nerissimo film di Bergman che spezzetta l’indagine sull’omicidio di una prostituta in segmenti temporali mischiati in modo apparentemente casuale.

In realtà non si tratta di una indagine in senso stretto, dato che il colpevole è noto fin da subito: si cerca di comprendere il motivo di questo assassinio.

Particolarmente centrato - e commovente - il personaggio di Tim, l’assistente omosessuale di Katarina.