Uomini contro

mar, 2/5 - 02:15, Rete4

Italia
Anno 1971
Regia :: Francesco Rosi

Interpreti :: Giampiero Albertini
:: Franco Graziosi
:: Mark Frechette
:: Gian Maria Volonté
:: Alain Cuny

Genere Guerra
Durata 101’

Prima Guerra Mondiale, in trincea. Un sadico generale non si cura del buonsenso e manda allo sbaraglio i suoi soldati, facendoli inutilmente massacrare dal fuoco nemico. Nel caos, due sottoufficiali prenderanno coscienza delle aberrazioni belliche (Film Tv)

Ma è quello dove nel finale…

i due ufficiali tentano la fuga a piedi e vengono ambedue mitragliati?

Tratto da “Un anno sull’altipiano”, un bellissimo romanzo (antimilitarista) di Emilio Lussu, scrittore e politico (da ultimo esponente del PSIUP) che non si ricorda più nessuno.
Anche il film di Rosi, comunque, è molto bello.

le atmosfere sembrano quasi horror o sovrannaturali per tutto il film, sopratutto nella prima parte…boh…sara’ una mia impressione

Splendido il romanzo, lo lessi d’un fiato in terza media dopo la visione di classe del film di Rosi. Film splendido, confermo a tratti l’atmosfera da horror (ma quale horror raggiunge l’orrore della guerra?). Memorabile la scena del cecchino e quella delle “celebri” Corazze Farina:

Il DVD è uscito con L’Espresso e per la Minerva Classic:

http://www.minervaclassic.it/index.asp

mar, 15/5 - 02:05, Rete4

veramente bello,lo registrai molto tempo fa,ma ti fa capire veramente tante cose…anche perchè mi vengono in mente i racconti del mio bisnonno,che quella guerra l’ha fatta!!! mi raccontava che molte volte si appiattiva sul fondo della trincea per la paura,e che quando andavano all’assalto avevano bevuto per farsi coraggio…francamente non so come ne sia uscito vivo…

questa notte alle 2.10 su rete4 il bel film di Rosi.
:wink:

Pensare che alle scuole medie lessi un brano del suddetto romanzo, riportato nell’antologia dataci in dotazione. Chissà se è ancora in catalogo? Temo di no… sulla bellezza del film non posso che convenire. Però non ne discuterei nella sezione "avventura/fantscienza/ecc.

In Sardegna è un libro che, giustamente, viene fatto leggere nelle scuole.
So che accade ancora oggi ed è un gran bene.

So che è stato recentemente ristampato da Einaudi e ne esiste anche un’edizione della casa sarda Illisso.

Da poco ho trovato l’edizione francese del romanzo che si intitola “Les Hommes Contre”, come il film di Rosi.

rivisto stanotte. Rosi è sempre una garanzia… i suoi film li vedi e rivedi… passano gli anni, ma hanno sempre qualcosa da dire. innescano sempre riflessioni importanti.
Uomini Contro, purtroppo, malgrado il tempo resta un film attuale.
e dolorosissimo.

grandissima regia e ottime le atmosfere -giustamente dette in questo topic: quasi horror.
e devo citare -come già mi è capitato di fare parlando di un altro film- Almayer: ma quale horror raggiunge l’orrore della guerra?
già. e non è neanche detto che un film di guerra riesca sempre a trasmetterlo, questo orrore. ma non è il caso della pellicola in questione… un’immersione nel dolore e nella follia che non offre alcuno scampo concettuale. nessuna retorica magniloquente.
il senso della guerra non nelle parole altisonanti che impongono la gioia del morire per la patria.
mi tornano in mente le parole di una canzone: “un ciclo siamo macellati, un ciclo macellai”.

la recitazione di tutti è superlativa.
se dovessi sintetizzare un giudizio: necessario.

Visionando il film in questione che retequattro ha trasmesso ieri notte avete notato come l’audio non fosse limpido ma disturbato da scoppiettii vari e rumori di sottofondo!!!

se ciò l’avete constatato anche voi allora il problema dipende dalla pellicola altrimenti è sorta qualche complicazione nel mio impianto che dovrò immediatamente fare revisionare!

fatemi sapere.

no no… l’audio era proprio brutto… non penso che fosse un problema del tuo impianto.
:wink:

il master Mediaset è scadente anche dal punto di vista video in quanto è stata utilizzata una copia 16 mm e a peggiorare le cose il formato non è quello corretto, tuttavia è integrale a differenza del dvd Minerva in cui manca tutto il prologo prima dei titoli di testa.

il master Mediaset è scadente anche dal punto di vista video in quanto è stata utilizzata una copia 16 mm e a peggiorare le cose il formato non è quello corretto, tuttavia è integrale a differenza del dvd Minerva in cui manca tutto il prologo prima dei titoli di testa.

Nobili intenzioni, ma non lo ritengo un film riuscito al di là di qualche momento emozionante. Certo Cuny è davvero odioso, rende benissimo il suo ruolo fino in fondo, ma mi è restata la sensazione di un film irrisolto; sullo stesso tema Orizzonti di gloria è decisamente su un altro pianeta.

Ma questa storia del master cut del dvd Minerva? Ti riferisci alla prima edizione? Oppure anche l’ultima edizione marchiata Raro, quella inserita nel cofanetto Volontè per intenderci, c’è questo problema o è stato risolto? :confused:

c’è anche l’edizione uscita qualche anno fa con Espresso o Panorama, non ricordo. Comunque ho visto che la Rarovideo USA ha tirato fuori (o deve ancora uscite) la versione in BR

Mi accodo alla domanda di steed.
Il master nel cofano Volonté è cut oppure hanno rimediato?

Volevo prendere il dvd del film e dato che ho già gli altri due li regalerei al primo che me lo chiede, ma prendere un dvd cut va contro la mia religione, quindi aspetto lumi.

non so rispondere, io ebbi per le mani quello de L’espresso e notai il pesante taglio.