Voglia di... (S. Nikakis o Y. Papakostas, 1983)


Film di coproduzione greca e cipriota che si avvale della presenza di Guia e Antonella in trasferta dall’Italia. Non arrivò nei nostri cinema. La vhs è datata 1988, le due erano già fuori dal porno da anni. Mai visto, Luce rossa non ne parla male, né dal punto di vista della cura impiegata nel realizzarlo né dal versante hard. Rocco D’Amato sottolinea una Simonetti più ardita del solito… andiamo a passarlo in Dvd, un po’ di curiosità c’è…

5 Mi Piace

Per un attimo ho letto: “Luce Rossa non ne parla”, ma ovviamente ero in errore. :smiley:

Ciao!
C.

2 Mi Piace

Lindo, vogliamo vedere il culo!

2 Mi Piace

Il mio? Non è il caso… sono sposato, divorziato, ho due figli e una nuova compagna…

1 Mi Piace

Lindo, credo che rodar si riferisse alla cover censurata con un cuore. Non montarti la testa… :grin: :grin: :grin:

2 Mi Piace

Beh, si. Anche perché potresti avere un sederino affusolato così come due chiappe che fanno provincia. Meglio non rischiare. :upside_down_face:

1 Mi Piace

Vorrei avere piu tempo x farle fatte bene, con le stelline come sulle locandine. Quando le vedevo da ragazzino già pensavo che coprivano poco e facevano risultare (se possibile) le immagini ancora più arrapanti

1 Mi Piace

OT (Moderatori astenersi dall’intervenire, grazie).

Tra fine 1977-inizio 1978 ero a New York, e a Manhattan c’erano decine di cinema porno che esponevano alcune lobby cards dei film (equivalenti alle nostre foto-buste), o comunque foto tratte dai film, le quali avevano del nastro adesivo nero che copriva gli organi genitali, rendendo ancora più volgari le immagini raffigurate. Mi sono sempre meravigliato della libertà che c’era in quegli anni. Oggi sarebbe impensabile esporre pubblicamente in strada immagini porno, sia pure censurate. Mi mangio ancora le mani per non aver fotografato l’esterno di tutti quei cinema, e comunque ero con la mia ragazza di quel periodo, per cui non era proprio il caso di indugiare davanti a quei cinema… E anche se fossi stato solo non avrei avuto il coraggio di entrare (tenete presente che in quegli anni le sale porno in Italia non si sapeva neanche cosa fossero, ma avevo visto “Un uomo da marciapiede” e sapevo cosa poteva succedere lì dentro… :grin:).

5 Mi Piace

L idea di coprire le nudità con lo scotch sulle lobby card sopravvisse in Spagna fino ai primi 80, ne ho diversi casi… a casa

1 Mi Piace

beh se poi lo passi anche a noi ti diamo la nostra valutazione artistica :wink:

1 Mi Piace