Cicciolina number one

Il passato che ritorna…

Si sapeva che quella di Cicciolina col cavallo era una bufala, non devo certo dirlo a te… ma più di una volta ho incontrato gente convinta, arcisicura che la Staller avesse fatto robba col cavallo. Non c’è modo di far cambiare idea a chi è convinto di aver ragione. Boh.

Per la cronaca, l’attrice impegnata con il cavallo è la specialista “animal” Denise Dior, all’anagrafe Paola ecc.

Strano cognome :smiley:

Eh, caro Renato, adesso bisogna stare attenti. Ho già una querela in piedi, non voglio altri guai…

Eh, immagino che se usavano gli pseudonimi, gli interpreti di questi film, c’era un perché. :slight_smile: Comunque m’ha fatto ridere la dichiarazione della Staller, che il figlio facendo ricerche Google sui film della madre si sarebbe imbattuta in questa vecchia diceria… :smiley:

Alcuni amici dicevano che anche Moana aveva fatto film con i cavalli, e che avevano la cassetta.
Ma alla fine, si trattava di Chiamami Moana, orgasmi bestiali, un filmaccio di rimontaggio di Onorati, se non ricordo male.

L’unica veramente nota delle pornoattrici italiche ad aver fatto scene bestiali con un equino è la Frajese. E a dirla tutta, si parla di un trucco di scena per una sequenza poi riciclata in altri porno. Molte interpreti dell’hard tricolore anni 80, fra l’altro, incappavano in situazioni come quella di Moana (ovvero, facevano degli hard che poi venivano rimontati con l’aggiunta di scene zoofile con altre attrici). A Karin Schubert è capitato con almeno due pellicole, ma immagino che su di lei non siano nate leggende perché non era altrettanto famosa di Cicciolina, vera e propria icona del proibito made in Italy.

Lo scrivo io, tanto è riportato ovunque su internet ed in chiaro poi il suo nome e non vedo il problema. Paola XXXXXXXXXXX aka Denise Dior. Andrea da alcune parti si sostiene che la stessa usasse anche lo pseudonimo Mafalda De Montis (!) da altre la cosa viene categoricamente smentita, ci illumini? grazie

Severino, ho editato il tuo post cancellando il vero nome dell’attrice.
L’ho fatto perché preferiamo evitare casini di questo tipo dato che alcune ex attrici sono molto agguerrite sotto questo punto di vista e una recente sentenza della Cassazione (questa, per intenderci) deresponsabilizza gli autori di eventuali commenti scomodi per punire soltanto i titolari dei siti.

E noi non vogliamo mandare :swat: in galera!

1 Mi Piace

Ok capisco e non c’è problema, non sapevo questa cosa. tanto come detto a chi interessa saperlo basta digitare su un motore di ricerca Denise Dior e si trova quanto sopra…

Immagino quanta altra roba avresti potuto - voluto scrivere in più sul libro luce rossa…
Non guasterebbe una seconda edizione 1985 - 1995, anche se di minore interesse.

Eh sì. Peraltro, se avessimo pubblicato tutto il materiale a disposizione sarebbe venuto un librone di 1000 pagine… :slight_smile:

Un secondo volume, al momento, non è ipotizzabile. Il primo ha richiesto 12 anni di ricerche, e adesso non avrei più il tempo e le energie per un simile progetto.

Infatti nel tuo volume il cognome della sora Paola è tranquillamente riportato. Ma diciamolo chiaramente: se la signora in questione ha “sollazzato” a suo tempo cavalli e/o cani, adesso non può rompere i coglioni (sorry, ladies & gentlemen…) se in un libro sulla storia del porno italiano c’è la sua foto e il nome. Il danno (o presunto tale…) lo ha fatto la signora decenni prima, mica i redattori del volume. Ma si sa: certe donne ragionano con l’utero…

1 Mi Piace

Oggi a lavoro, durante la pausa caffè, è saltata fuori la notizia di Cicciolina e del cavallo.
Ho lasciato parlare i colleghi, e dopo un pò a me è scappato:
" Cicciolina non ha mai avuto a che fare con i cavalli, al massimo con i pitoni. Quella che ha avuto a che fare con i cavalli è la moglie di Paolo Frajese".
Subito " e tu come lo sai??".
In poche parole non conoscevano marina frajese, e per fargli capire chi era ho dovuto citare la sua partecipazione in Fantozzi contro tutti, quando esce dall’ambulanza - roulotte di Calboni.

image

Molti si saranno scandalizzati di questa mia cultura, ma alcuni di quelli sanno tutto di Valentina Nappi e Mia kalhifa.
Alcuni mi hanno contattato su skype per sapere i titoli dei film.

2 Mi Piace

Citazione pozzettiana, se non vado errato…

Van Harris ti comprendo perfettamente, mi è successa la stessa cosa, più o meno

Confermo: da “La casa stregata”, per l’esattezza. È da decenni ormai che la utilizzo spesso nella vita di tutti i giorni. Mi torna in mente ogni sacrosanta volta che vedo la Santanchè, chissà come mai…
P.S. Comunque, accertata la mancata “partecipazione” della Staller ad accoppiamenti con equini, ricordo bene foto sue, insieme a una mora non identificata, che la vedevano impegnata sessualmente con…un cane! E nemmeno un agile dobermann o un possente mastino napoletano, bensì un piccolo e tenero…Yorkshire! Chissà se la signora rammenta codesta sua prestazione…

E’ vero, non ricordavo che su Luce Rossa c’è sotto quella di Moana la foto e nome (reale) della nostra Paola etc etc! Ma a proposito di cosa viene citata nel libro e dove poi Andrea? I suoi film più famosi (sic) sono tutti fuori dalla golden age… :confused:

C’è un breve profilo nella scheda del film Il capriccio di Paola, pag.282. Questo film si intitola così appunto in riferimento a quest’attrice, che ne è la protagonista.