Disco Delirio (Oscar Righini, 1979)

Regia: Oscar Righini
anno: 1978
genere: Musicale\commedia
cast: Dalida Baglioni , Ada Pometti , Maurizio Micheletti , Anbra Davy , Dario Bramante , Luana Barbieri , Erminia Cristoforo , Patrizia Levre
Durata: 97 min circa
Luoghi riprese: Milano, Lombardia, Italia
Divieti: Italia:VM14 | Italia:VM18
Colore: Colore
Nazionalità: Italia
Titolo internazionale: Disco Music Fever (titolo Inglese)

Visto oggi questo titolo veramente “delirante” , naturalmente si rifà sulla falsariga del solito Saturday night fever, la quale viene anche bellamente citato più volte, comunque tornando al film è un tripudio di scene non sense (gare in moto velocizzate all’inverosimile, rimorchiate dell’ultimo minuto e scenette sexy comprensive di scosciate e topless)per arrivare alla tanto agognata gara di ballo finale che vede anteporsi le due coppie di migliori ballerini da disco dell’interland milanese, il finale poi è un qualcosa di improponibile.Tecnicamente è molto scarso, la telecamera è praticamente sempre fissa durante le coreografie in discoteca,le riprese sono da scuola media mentre i balli sono passabili ma niente di eccezionale, le ragazze ( un comparto di gnocca veramente notevole!)tendono per lo più a fare svolazzare le loro gonne leggerissime ed i maschi se la cavicchiano tutto sommato.Però…e come sempre c’è un però…io lo adoro :smiley:
Girato nella discoteca milanese Ganesh club.
Insomma le musiche sono fantastiche peccato che vengono riproposte sempre quelle a rotazione ma per un inguaribile nostalgico come me vado in brodo di giuggiole con questi sound, senza contare l’atmosfera seventies che si respira e soprattutto i collettoni delle camicie.

Poi spendiamo due parole sulla leggenda che circola in rete, la quale sembra che esista una copia osè di questa pellicola vietata ai minori di 18 anni, all’interno effettivamente ci sono alcune sequenze abbastanza erotiche ma addirittura credere ad una versione spinta mi pare troppo.

Musiche:

Superstar Bob M.C. Gilpin
Love is in the air John Paul Young
Le freak Le Chic
Think it Over Cissy Houston
Goodbad and funky Shotgun
S.e.x. Idris Muhammad
Araxis space Ship Araxis
Rock around the clock Bill Haley

http://www.youtube.com/v/ccp2bYgjMKI&hl=it_IT&fs=1&

Ecco uno snapshot che da un idea del kitch della pellicola

1 Mi Piace

grazie per questa chicca, sembra veramente un film carino.
ora mi metto a cercarlo.

Questo mi manca da vedere…li ho quasi visti tutti,questi film caruccetti,godibili e simpatici,che hanno preso il lato più esteriore e superficiali di un film che cmq di allegro e spensierato aveva ben POCO…

Le solite mode all’italiana, che non scavano mai a fondo nelle cose, prima di prendere piede

Anche questa pellicola non è allegra anzi tutt’altro, come dicevo i momenti di ilarità ci sono ma la maggior parte non sono affatto voluti, è la povertà di mezzi che fa sorridere ed in alcuni casi anche la recitazione che risulta semi improvvisata (del resto basta vedere il cast per accorgersi che solo Ada Pometti ha una carriera cinematografica alle spalle), al contrario la vita di tutti i giorni di questi ragazzi non è il massimo e molti di loro hanno problemi, il ganesh club rappresenta un momento di svago.
Comunque complice anche la canzone Superstar questa pellicola mi crea un effetto nostalgia non indifferente.

sarà perchè è una pellicola un po’ più seria che se ne parla di meno rispetto a boiate come Brillantina Rock?

Allora è da recuperare…

ah,Superstar, bellissimo pezzo…tra l’altro, dovrebbe essere ancora vivo, non so, Bob Mcgilping bazzicava molto la rete, comunicammo un giorno, su un guestbook di un sito…non ricordo quale

Mah io credo che se ne parli di meno perchè magari non è di semplice reperibilità, oppure perchè è un genere che sostanzialmente non interessa a quasi nessuno.Però in rete si trovano recensioni e qualcuna anche entusiastica, un po come la mia :smiley:

La leggenda come la chiami tu non è una leggenda ma sono le testimonianze di alcuni che hanno collaborato al film all’epoca, scrivemmo anche su Nocturno per primi della faccenda, poi in seguito molti ci citarono (senza dichiarare la fonte, ovviamente…), ma ti confermo che una versione osè c’era, probabilmente è stata persa col tempo o destinata ad altri mercati.

immagino tu sia Luca o Manlio comunque sono andato a riprendere il nocturno dedicato a Disco delirio ed effettivamente riporta addirittura tre versioni per il mercato e non due, che devo dire ti credo sulla parola ma purtroppo serve a poco perchè ne in rete ne da nessuna parte si hanno notizie alcune,anzi altri siti riportano proprio la parola leggenda come ho fatto io.

Versione osè o meno, sembra decisamente un film clamoroso ad una prima occhiata… poverissimo, con esterni agghiaccianti e un po’ di pheega per insaporire il brodo.
Oltre al ganesh di Bollate (a proposito, ma qualcuno sa dove diavolo fosse?) si vede anche l’Esplanada di Binasco ed altre location diciamo provinciali; approfondiremo la questione sapete dove…

1 Mi Piace

Visto ieri durante l’amichevole inter-Schalke 25, scusate volevo dire 04.

Nemmeno così noioso come mi aspettavo, anche se resta un filmetto messo in piedi in modo artigianale. Strano il livello del doppiaggio, molto alto per un film così (c’è pure Ferruccio Amendola).

Qualche foto trovata in rete:

Ma questo capolavoro non è mai stato editato in dvd?

Sfortunatamente, no.

Siamo ancora fermi alla vetusta ed obsoleta versione televisiva. Esiste comunque anche una vhs d’epoca, che non ho mai avuto ma che dubito si veda meglio della versione da tv privata.

Ma porca miseria, tutti i miei dvd per una versione decente con featurette di Brass e intervista alla Pometti.

1 Mi Piace