Gli assassini sono nostri ospiti (Vincenzo Rigo, 1974)


GLI ASSASSINI SONO NOSTRI OSPITI (1974) - Vincenzo Rigo
Con: Luigi Pistilli, Anthony Steffen, Giuseppe Castellano, Sandro Pizzocchero, Margaret Lee…
Soggetto e Sceneggiatura: Renato Romano, Bruno Fontana
Musiche: Roberto Rizzo


non l’ho (ancora) mai visto, però mi incuriosisce assai, credo sia un giallo più che un poliziesco, ma con una locandina così…!?!

dovrebbe essere uscito in vhs in italiano per la Avo Film più un paio di altre label straniere

però mi sa che da qualche parte è uscito in DVD senza la lingua italiana, tipo in Germania e/o Inghilterra… qualcuno sa?

Mai visto. Da quel poco che so della trama parte come un noir per poi trasformarsi in un thriller che secondo qualche recensore richiamerebbe le atmosfere de Gli occhi freddi della paura, di Castellari. Effettivamente la locandina è proprio bella… Polla, sbaglio o il film l’avevate recensito pure voi della Pollanet Squad?

>Polla, sbaglio o il film l’avevate recensito pure voi della Pollanet Squad?

no, noi no

non l’abbiamo mai visto!

L’ho visto la settimana scorsa. Non male:inizia con una rapina in puro stile poliziesco, poi la trama evolve verso il thriller (marito e moglie in ostaggio, finale a sorpresa).

Bella partecipazione di Castellano.

Circola in vhs per la Avo e Video Cronos

Non lo si può certo definire un capolavoro.
Del film si possono salvare la parte iniziale ( la rapina in gioielleria) e il finale, tutto quello che sta nel mezzo è di un soporifero che metà basta. E’ uno di quei tipici thriller anni '70 dispersivi, dove non vi è azione (mi viene in mente l’assassino ha riservato nove poltrone).
L’idea dell’introduzione nella casa del medico, interpretato da uno stordito Anthony Steffen mi ha fatto pensare a L’ultimo treno della notte, anche se il film di Lado è qualitativamente a un livello superiore, di molto.
Vi sono comunque alcuni particolari degni di nota: le scene saffiche tra la Lee e la Cerini, i dialoghi di uno squallore che rasenta il ridicolo: mi viene in mente il buon Pistilli (qui con delle basettone allucinanti) che, riferendosi ai rapinatori, dice: “che si sparano, che si sparano…si sparino una sega”.
Poi vi sono molte altre battute ridicole. La Cerini: “Devo andare alla toilette”…e uno dei rapinatori: “Dove?” e lei: “al cesso!”… e via di seguito.
Da questo punto di vista lo si può considerare un film culto, indubbiamente :slight_smile:

Allora credo che mi piacerebbe, visto che considero la sceneggiatura di Proietti per L’Assassino ha prenotato 9 poltrone abbastanza riuscita.

Il dvd è tedesco,della marketing e lo si trova su Amazon sui 15 euro

qui c’è un link con la cover estera

http://www.dvd-forum.at/1107/dvd_review_detail.htm

Qui a 9,90, audio in tedesco.

http://shop.dtm.at/product_info.php?manufacturers_id=3&products_id=24436

Alfa Digital USA.
English language
http://www.lfvw.com/killers_guests.html

uhm… sounds like ‘muxed and bootleged’…

sorry for my english very macheronico :oops:

1 Mi Piace

Yes a bootleg,a port of Tedesco dvd with English dub.
Grazie.

No problem for your English,my Italian is bad also

La versione in italiano da 83’ 14’’ è cut?

Ti colgo in fallo (che per te non è certo una novità), Ziorzio!
Non hai letto l’ultimo dossier del noto periodico cult e cool?
Certo che sono cut le versioni italiane in vhs, manca il prologo prima dei titoli di testa.

Non lo sapevo.
Il noto mensile non arriva qui in Francia e mi lascia nell’ignoranza, me tapino!:frowning:

La mia versione quindi è cut perché inizia direttamente con i titoli di testa.
Qualcuno sa dirmi cosa accade in questo prologo fantasma?

il dvd tedesco è, invece, integrale. Mi associo alla richiesta;
Sembra che contenga la spiegazione logica del finale.

Se non acquistate di corsa l’ex fanzine locupletata
la verità sul prologo mancante non vi sarà mai rivelata

Se si tratta di fallo
Ziorzio il manzy preferisce
quello di un membruto cavallo

la deutsch version comincia con la roscia protagonista che esce da qualche parte per strada, gironzola un pò poi punta verso una 132 parcheggiata, si guarda attorno poi la forza e la gabba

mentre sta partendo esce una tizia vestita da troione da un negozio, presumibilmente la padrona della macchina, va verso la macchina cercando di impedire alla roscia di partire, segue brevissima colluttazione, la roscia si attacca ai capelli della presumibile padrona e gli restano in mano perchè è una parrucca e la tipa in realtà è un travone

la roscia riesce a partire, sghignazza, e poi si innesta la italian version

e mò non fate li stronzi che raccontate il resto del film perchè io ho visto solo questo (anche se almeno dieci volte) :pollanet:

Pollanet, hai spoilerato vilmente!
Così adesso nessuno acquisterà l’ex fanzine locupletata per trovare la soluzione di quest’ennesimo, clamoroso misteritaliano…
Bello stronzo!

spoilerato, poffarbacco?? ma ho raccontato il primo minuto del film, mica l’ultimo!

peraltro è un controllino veramente facile facile, basta avere almeno un ADSL e un pò di pazienza :o

piuttosto pensavo che per fare un controllo rigoroso non si può sfuggire dall’avere la vhs originale del film, in altri casi la verifica è semplice ma non molto rigorosa

che poi il dvd tedesco inizia col cartello del distributore (o del produttore non mi ricordo) italiano, mentre la vhs non sembrerebbe, ciò mi appare un pò strano

a parte la VHS AVO esiste anche GVC SVIZZERA.
il dvd tedesco della marketing non ha purtroppo l’audio italiano.