Horror sexy 70

Da Libero:
http://canali.libero.it/affaritaliani/Rubriche/Eros/eros2403.html

Ho le lacrime agli occhi, si torna ai tempi delle medie, delle prime furtive pugnette, del fascino morboso prodotto dall’orrido e dall’erotico proibito in me dodicenne (o forse undicenne, bah è stato diciott’anni fa, chi se lo ricorda?) e dalle orripilanti e conturbanti copertine guardate con la coda dell’occhio in edicola e dagli scami coi compani di classe rischiando di farsi beccare da bacchettonissimi e sadici insegnanti (…e una volta beccarono proprio me, uno dei più grossi traumi psicologici della mia infanzia)!
Grazie a tutte queste pubblicazioni, hanno contribuito a farmi diventare adesso un onesto e umano insegnante di letteratura al liceo.

Dai un occhiata qui, credo troverai cose interessanti, Ciao:o http://www.editorialemercury.it/html/cgl/index_cgl.php/QUOTE]

Grazie, link interessante anche se i prezzi facevano un pò paura…

Si ma ne vale la pena! Si tratta di edizioni cartonate a colori, con introduzione ricca e dettagliata sugli autori e i personaggi, inoltre, vengono riproposti integralmente i primi numeri degli albi di Isabella, Lucifera, Vartan, Zora ecc. Che sul mercato fumettistico vengono venduti a cifre da capogiro, vedi ad esempio il n° 1 di Isabella che si vende in giro a circa 100 euri!!

Se non vuoi spendere una fortuna ma comunque avere a disposizione alcune delle storie delle eroine del fumetto erotico italiano puoi provare a prendere questo libro appena pubblicato dall’editore Neri Pozza http://www.bol.it/libri/scheda/ea978885450178.html

L’ho sfogliat proprio ieri in libreria. Non è male, presenta molte sexy eroine, forse è in po’ troppo ristretto, avrebbero dovuto inserire qualche racconto in più per ciascuna

Aldilà delle costose edizioni da collezione non è così difficile rimediare albi originali d’epoca a prezzi accessibili. Qui nella provincia di Torino basta girare le varie fiere domenicali; poi ci sono le bancarelle di Via Bertola, naturalmente. Io posseggo copie d’epoca di Oltretomba, Il Vampiro presenta, Mysteria e altre cose e li ho pagati 3 euro al pezzo. Aldilà del valore collezionistico son fumetti da pippe, non te li fanno pagare le cifre astronomiche di un Bonelli d’altri tempi.

Qui a Roma all’ultima Mostra del fumetto, vendevano i primi numeri di Isabella (1 serie 1966) a 16 euro il pezzo. Un tale di Milano poi, nel suo stand dedicato in gran parte proprio ai fumetti erotici anni '60/70, vendeva fumetti tipo il n.3 di Terror gigante (del 1970) a 45 euro, e il n.1 di Goldrake a 120 euro. Naturalmente anche per un collezionista come me, che di questa roba vado in cerca con la bava alla bocca, si tratta di prezzi esagerati, meglio quindi le ristampe, meglio ancora se poi sono fatte bene come quelle delle ediz. Mercury, che per 28 euro mi offrono, ad esempio, i primi due numeri di Isabella o Vartan o Zora in ediz. cartonata a colori.

Effettivamente Isabella è più quotato, non mi meraviglia escano simili prezzi. Ma Terror e Oltretomba gigante li ho visti vendere in bancarella a prezzi assai più bassi, spesso alle fiere del fumetto ci marciano. Del resto potrei raccontare tanti sotterfugi operati da gente di mia conoscenza per alzare i prezzi di simili prodotti alle aste di E-Bay…

Naturalmente il prezzo dipende anche dalla rarità dell’albo preso in esame. Se il n°3 di Terror Gigante è introvabile e magari i disegni sono opera d’un maestro del fumetto (cosa tutt’altro che rara nei 70, tanti artisti hanno realizzato marchette per simili testate mantenendo l’anonimato) non deve stupire che costi più di altre uscite della stessa collana, che invece rimedi a prezzi umani. Qui scatta la passione collezionistica, un po’ come avviene per i film editi in home video; un classico in DVD può costare 14 euro mentre lo stesso titolo in cassetta i collezionisti lo pagano a peso d’oro poichè trattasi di edizione giurassica e ricercatissima.

Hai perfettamente ragione, infatti il n.3 di Terror gigante presenta una storia disegnata da Leone Frollo (si tratta di un albo a episodi come il n.2), ciò non toglie che il tizio che lo vendeva ci marciava assai!! Alla mostra comunque ho trovato il n.1 di Terror in perfetto stato a 25 euro. Però le quotazioni piu’ alte in assoluto sono quelle dei foto-cine romanzi tipo Killing o Genius o anche Cinesex, Malia ecc. che raggiungono quote stratosferiche (si arriva a superare i 100 euri) io per fortuna 'sta roba l’ho acquistata diversi anni fà quando ancora i prezzi erano in lire!:slight_smile:

Una cosa simile è accaduta pure con la testata horror-sexy Il Vampiro presenta; in linea di massima gli albi originali li sbolognano a 3-4 euro la copia, ma le storie disegnate da Magnus (una l’hanno ristampata in edizione cartonata da fumetteria) valevano un pozzo di soldi qualche anno fa. Chiaro che il recupero delle vecchie storie in volumi attualmente in catalogo fanno abbassare i prezzi dei pezzi storici, collezionismo o no.

3o 4 euro è un prezzo piu’ che ottimo. Qui a Roma nelle fumetterie, quegli albi che hai citato tu, vanno dai 10 euro in su’!

Infatti io non parlo di fumetterie, ma di edicole. Le fumetterie si rivolgono ai collezionisti, è normale che ci marcino; gli edicolanti più che altro vogliono svuotarsi i magazzini, sperano di sbolognare più copie possibile e poco importa se ad acquistare è un collezionista o un pipparolo qualunque.

Caspita, addirittura nelle edicole? Non mi è mai capitato che delle edicole avessero fumetti del genere da vendere come fondi di magazzino. Mi sà che prima o poi dovrò fare una capatina a Torino. Sapresti a proposito indicarmi una fumetteria fornita di fumetti sexy tipo appunto Terror, Isabella ecc…? Grazie in anticipo,

Mah, dipende. In genere becchi le edizioni ristampa in grande formato, tipo Necron di Magnus o gli erotici di Eleuteri Serpieri. Comunque un mio amico edicolante di Corso Umbria possiede sia albi originali della Edifumetto (gira molto per le fiere) che roba cartonata da collezione.

Senza contare che hanno inserito robe discutibili come il fumetto dedicato a Cicciolina e lasciato fuori testate epocali tipo Lucifera, Yra, Jacula… vabbè.

ahhhh che bel thread rinfrescante che fa molto estate 2008, devo decidermi a scendere in cantina a riordinare tutti i miei vecchi fumetti sessy degli anni 70, che qualche anno fa compravo per mercatini a prezzi strazziati.Oltre i miei preferiti Terror blu naturalmente vari pezzi di Sukia , Isabella , Biancaneve ecc. ma quelli che mi stanno più a cuore sono quelle seriette meno famose , tipo da sei sette pezzi a volte dieci come Bionika , Igor , e soprattutto udite udite Rolando del Fico (testata molto Marcellesca, in Aiuto! avvivano i Mavocchini!).

Foto di repertorio dal mio PC:

Sono indeciso se venderli tutti o tenerli, mah…
Certo che avevano una fantasia sti autori: Ulula!..La poliziotta , Dottoressa , Maghella , Miliardaria , Pig , Macho , Raimbo e Ramba , di quest’ultima devo avere ancora qualche volume cartonato…o forse li ho venduti su ebay?..

A chi volesse ‘bignamizzare’ il genere (o cmq non volesse andare a recuperare per mercatini le serie complete come fa stubby :D) suggerisco di acquistare, oltre al volume qui sopra (che come notava Tuch non aveva storie di Jacula ecc), quest’altro libro pubblicato da Rizzoli lo scorso anno e incentrato sulle ‘vampirelle’ http://www.internetbookshop.it/code/9788817016063//vietato-minori-vamp.html

Steed non trovi che in quella foto che hai postato che ritrae il numero 1 di Sukia,lei assomiglia ad Ornella Muti?

Steed non so, ma io sono d’accordo. Del resto, in questi fumetti era pratica comune copiare i volti di attori cinematografici: Roy Colt aveva il volto di Alain Delon, e in diversi porno macabri lo stupratore cattivaccio di turno di solito somigliava a Mark Shanon. Tieni inoltre presente che la Muti ha effettivamente impersonato una succhiasangue nell’iberico Leonor, di Juan Bunuel. Magari il copertinista ha visionato il film in questione, va’ a sapere…