Il demonio nel cervello (Marco Masi, 1976)

Regia/Director: Marco Masi
Soggetto/Subject: M. Masi
Sceneggiatura/Screenplay: M. Masi
Interpreti/Actors: Cristiana Borghi [Serenella Valzania], Luigia Giuri, Antonio Maimone, Pietro Fabiani [Peter Fabian], Robert Marrow
Fotografia/Photography: Emilio Varriano
Montaggio/Editing: Claudio Orecchia Lo Grilli
Produzione/Production: Lucky Films
Distribuzione/Distribution: Indipendenti Regionali
censura: 68508 del 03-06-1976

In Messico, ai confini del Texas, un uomo rude e venale vive in una officina meccanica con Dada, una ragazza che lui ha salvato nel corso di uno stupro e che da allora è divenuta la sua schiava e amante. La stazione, posta in località assai isolata, attira per noie meccaniche prima Michel, un ragazzo che vaga sulla propria Honda, quindi l’industriale Durer, che si sta trasferendo con molto denaro su di un macchinone americano accompagnato da Bea, una ragazza che potrebbe essere sua figlia. Nel pomeriggio afoso, mentre Manolo si adopera per rimettere in sesto la pompa dell’acqua alla macchina di Durer, la valigia dei dollari e la presenza delle due giovani donne accende la fantasia dei tre uomini che immaginano ciascuno una propria vicenda per eliminare gli avversari e conquistare Bea o Dada.

http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/V3_S2EW_CONSULTAZIONE.mostra_pagina?id_pagina=12096&url_target=http%3A//www.cinematografo.it/bancadati/consultazione/schedafilm_2009.jsp%3Fcodice%3D14434%26completa%3Dsi

Pochi mezzi molte idee. Notevole l’ambientazione e l’atmosfera vagamente pulp. Abbondano i nudi nonostante i tagli imposti in sede di nulla osta (resta il divieto ai minori di 18 anni).

Non dirmi che è saltato fuori anche questo, mark! :cool:

gira da poco…ma gira

la colonna sonora è quella di Il giustiziere di mezzogiorno !!

Che bella sorpresa questo film!

Per l’ambientazione, atmosfera e le improvvise esplosioni di violenza mi ha ricordato Autostop rosso sangue.
Piuttosto originale e interessante per la struttura narrativa, belle inquadrature, peccato che a volte sia un po’ lento, trascinando inutilmente le sequenze per raggiungere il metraggio minimo.

Ma ci sono tanti begli spunti…

E poi c’è il mitico Peter Fabian di Polizia Selvaggia! :fnf:

Se può interessare sul tubo si trova

Messico…ai confini del Texas in una scalcinata autofficina vivono l’ipermacho Peter Fabian e la sua compagna donna oggetto e ritardata trattata peggio di una pezza da piedi. Giusto per corroborare l’atmosfera messicana abbondano promi piani di bottiglie di acqua Pejo. Da adorazione!!!

2 Mi Piace

Volevo vederlo, ma la versione sul tubo è una specie di scalcinato screener ballonzolante, non so se anche zoommato. Cercherò di meglio.

Errata corrige: questo che avevo visto sul tubo è Il diavolo nel cervello, che ovviamente è quello di Sollima, niente a che vedere.
Il demonio nel cervello non lo trovo, c’è ancora?

1 Mi Piace

Temo di no
Il film lo ricordo molto buono. Girava un tempo con odiosa scritta artefatta da qualche buontempone “No Commercial Use”, mi pare che poi negli anni sia uscita la copia pulita
Dovrei controllare

3 Mi Piace