Il Giustiziere della Notte 3 - Death Wish 3 (Michael Winner, 1985)

Terzo e ultimo capitolo diretto da Michael Winner. Sembra un telefilm action degli anni ‘80 ulteriormente gonfiato di anabolizzanti. Quando Bronson tirava sul suo compenso (si prese 1,5 milioni di dollari dei 10 totali di budget), offrirono il ruolo a Chuck Norris, il quale rifiutò per l’eccesso di violenza (Chuck Norris….credo di aver detto tutto). Il film è brutto, rozzo e anche un po’ cialtronesco. Pessimi dialoghi (non di rado i personaggi si contraddicono), Martin Balsam forse nel peggior ruolo della sua vita. Bronson con 2 espressioni, con la Magnum 475 e senza. Lo sceneggiatore Don Jakoby, autore di script più orientati sulla fantascienza come Space Vampires e Invaders From Mars, chiese ed ottenne di non essere accreditato.

Pare che dal girato siano state tagliate alcune scene particolarmente efferate, come uno stupro gay. C’è invece uno stupro eterosessuale e l’attrice che lo subisce (Sandy Grizzle) era la compagna dell’epoca di Michael Winner, la quale poi lo accusò di aver subito una relazione nella quale veniva usata come schiava sessuale e persino frustata dal regista. La leggenda narra anche che il titolo avrebbe dovuto avere il numero romano “III”, ma la Cannon optò per il 3 arabo perché una ricerca condotta dalla casa cinematografica attestò che circa la metà della popolazione americana non era in grado di comprendere i numeri romani (sempre per dire il target di riferimento della pellicola….).

Io ne ho un buon ricordo, con gran ritmo e tantissima violenza. Un cult la pistola che Bronson usava, più simile ad un cannone che ad una pistola.

Concordo su tutto. Bronson è tra i miei attori preferiti ma questo film fa schifo sotto ogni punto di vista. Dagli attori, forse l’unico decente è Ed Lauter.

Condivido, lo rivedo sempre volentieri, tra l’altro non è per nulla ripetitivo rispetto agli episodi 1 & 2… :wink:

1 Mi Piace