La Notte Brava (Mauro Bolognini, 1959)

annunciato per il 9 Novembre by AlanYoung
http://www.kultvideo.com/scheda.asp?item=12597&type=DVD&key=5
con un giovanissimo Tomas Millian :slight_smile:

rimandato al 15 Novembre

una curiosita’ ho il film in vhs registrato da rai 3 visto varie volte ,ma mi sapreste dire qual’ e’ thomas milian???non risco proprio a capire:rolleyes:

Ho da poco acquistato il dvd della alan young a low-price, torno a casa e rabbrividisco per via di due gravi errori: innanzitutto il nome di Tomas Milian viene scritto con la H (Thomas) nella front cover (e scritto invece correttamente nel retro) Questa cosa non è del tutto inedita perchè anche nei primissimi film interpretati da Tomas, cito tra tutti BOCCACCIO 70 - episodio diretto da L. Visconti, nei titoli di testa veniva citato come Thomas Milian)…ci si può passare sopra…ma, scorrendo il testo scopro, cosa di una tristezza incredibile, che nellle ultimissime righe viene scirtto (testuali parole): “Un capolavoro del cinema italiano imperdibile per appassionato o CINOFILO (!!!) degno di questo nome”. Forse il tipo assunto dalla Alan Young non sà ancora distinguere tra cinofilo e cinefilo oltre a non sapere affatto la differenza tra autorità e autorevolezza.
Povera Italia.

1 Mi Piace

:smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley: :smiley:
qualcuno risponde alla mia domanda per favore???

Salve Kaciaro…In base ai ricordi che ho circa il quesito da te posto nel post precedente, Tomas Milian interpreterebbe (qui il condizionale è d’obbligo) Achille,il ragazzo “facoltoso” che ospita a casa i protagonisti dopo aver trascorso con loro la cosiddetta “notte brava” concedendo, tra l’altro, anche tremila Lire a 3 bambini disagiati "quelli che trasportano l’ala dell’aereoplano, per intenderci)…ha i capelli corti, la catenina d’oro ben visibile sul petto e possiede una bella auto…se ricordo bene, perchè l’ho visionato un pò di tempo fa. Una cosa è certa: seppur relegato in un ruolo sicuramente secondario, anche in questa occasione Tomas dimostra di possedere un talento recitativo di notevole impatto…un’ennesima testimonianza certa e accertata che il buon vecchio Milian era un degno testimone del ben noto Actor Studio…alla prossima by il Saggiatore

Messaggio rivolto a chi è in possesso di questo DVD AY: anche a voi tra il 47° minuto e il 53° avete quel fastidioso “effetto pellicola deteriorata” con varie righine sullo schermo? o è un problema del mio DVD?
Grazie

P.S: ma non dovrebbe essere spostato in “TUTTO IL RESTO”?

Rai tre, venerdì 10 agosto 1:25

http://www.film.tv.it/scheda.php?film=4751

Ho finalmente recuperato il film dove Milian faceva “er froscione sul divano” (cit.)

Bellissimo, estremamente pasoliniano, specie nei dialoghi ironici in romanesco. La parte che funziona meno a mio parere, e che rallenta anche notevolmente il film, è proprio quella a casa di Milian quando i ragazzi si svaccano mezzi ubriachi.

Il dvd, come faceva notare anche LaBelva una decina d’anni fa, è buono ma c’è un pezzo centrale afflitto da un fastidioso tremolio e molto rigato. Peccato.

Bello,si, anche se troppo imitativo, troppo teso a riprodurre lo stile dello scrittore di Casarsa.

Beh però è arrivato prima di Accattone e Mamma Roma, quindi in un certo senso li ha anticipati.

ps - nel dvd Alan Young c’è un breve sequenza (quella con Ruggeretto in vespa) che è ripetuta 2 volte in 2 punti diversi del film. Errore nel montaggio originale o magheggio successivo? :confused:

E 'tte credo, Renà! hai ragione al 150%. Ci ho pensato tutto il giorno, poi ho capito che questo post l’ho scritto insieme a quello in cui ho scambiato Waltz con Roth, ovvero ero probabilmente ubriaco :smiley:
In questo caso, intendevo infatti parlare-ed ero convinto si parlasse- di Milano nera, di Pino Serpi e Gian Rocco.
Invece si parlava del film di Bolognini!
Aiutatemi, vi prego, sto male. :smiley:

Hai confuso proprio due film molto molto simili :smiley: :smiley:

Beh, dai, uno è prepasoliniano, l’altro è postpasoliniano con sceneggiatura di P.P.P…eh
Per cui, nonostante il mio rincoglionimento, ci può stare :smiley:

Tra l’altro Pasolini non era contento di questi film ripresi dai suoi libri perché i protagonisti sono tutti bellocci e non avevano il viso butterato da borgatari come poi vedremo nei suoi film.

Questo comunque è un gran bel film, ti fa venire voglia d’aver vissuto quegli anni apparentemente così spensierati.

Questa è una cosa alla quale non avevo pensato ma in effetti è proprio vera. Qui ci sono attrici come la Lualdi, la Martinelli e la Ferrero… e pure i maschi sono bei ragazzuoli.

I dialoghi però sono spesso PPP al 100%, come all’inizio quando si ferma una macchina dalla prostituta e uno le dice:

  • Sei libera?
  • Sì
  • … evviva la libertĂ !!!

Nuova edizione dvd in uscita a maggio per Cecchi Gori, con nuovi extra, pare.

Da capire se il film sarà nella medesima copia dell’edizione precedente.

Nei dettagli tecnici sul retro del DVD c’è scritto 4/3 1.33:1 ma probabilmente è un errore solo della fascetta.

Ma siamo sicuri che il master del dvd italiano sia nel formato corretto? Perché il dvd francese mi pare in un più corretto 4:3.

1 Mi Piace