[LITFIBA] Pelù - Renzulli il ritorno....

A quanto pare è ufficiale, con tanto di nuova foto del duo sia sil sito dei Litfiba che quello di Piero…i Litfiba ritornano insieme!

http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/spettacoli_e_cultura/litfiba-tornano/litfiba-tornano/litfiba-tornano.html

Sinceramente non so che pensare…mi aveva sempre entusiasmato l’idea essendo io cresciuto davvero a pane e Litfiba, però ci sono cose che non mi convincono.
L’idea di ripartire da loro e rifondare completamente la band mi garba pochissimo, pare faranno delle audizioni, cioe…vuoi un riscontro? Perche allora non prendere a occhi chiusi il fido Antonio Aiazzi alle tastiere, Francuzzo Caforio o magari Daniele Trambusti alla batteria, al basso ci metti il tuttofare Roberto Terzani (che suona anche tastiere e chitarra tra l’altro)??? Il miracolo sarebbe il ritorno di Gianni Maroccolo…solo la sua presenza porterebbe i vecchi e nuovi fan in massa ai loro concerti, ma pare che lui non voglia partecipare a sa reunion, peccato!
Poi la paura e che non ricadano nel fare cazzate immonde come “Infinito”…se devono tornare con quella merda era meglio che non tornavano.
Staremo a vedere!

Non sarebbe male se si riunissero in formazione originale a fare qualche data col primo repertorio, ormai lo fanno tutti…poi potrebbero sciogliersi in pace.

La canzone degli Elio e Le Storie Tese ha avuto il risultato sperato quindi

In effetti pare che, da voci, Maroccolo per i 30 anni della band abbia deciso di uscire con una riedizione dell’album 17re a cui lui è legatissimo…vorrebbe, da quanto ho capito, rifare tutti i pezzi con tantissimi ospiti tra cui anke i Litfiba naturalmente…na cosa sperimentale alla Marok insomma! E questo porterebbe a un po di date esclusivamente legate a questo album, con la formazione originale e per ricordare anche Ringo De Palma.
Speriamo bene

Ma per favore… Ok le reunion ma Renzulli e Pelù no. E poi se si riuniscono cantano è il mio cuorpo che ccambia, nela fohorma e nehel coholoooreeeee, è in trasformassioneeeeeeh!, mica GUERRAAAAAA! Questi non sono i Litfiba. Non bastava lo sputtanamento del nome da parte di Renzulli e quell’altro li’, Cavallo…

Non sarebbe male se si riunissero in formazione originale a fare qualche data col primo repertorio, ormai lo fanno tutti…poi potrebbero sciogliersi in pace

Peluche non lo farà manco morto, visto il genere di canzonette che si è messo a fare ora. E mi dispiace che una band (dagli inizi fino al 1987) di tale grandezza sia diventata una cosa cosi’.

Purtroppo l’unico che non avrei voluto vedere mai coinvolto in una eventuale reunion dei Litfiba c’è ed è (purtroppo) Alberto Pirelli…
questa prese nza non depone certamente a favore della reunion… se poi sarà in veste di “produttore” c’è da mettersi le mani nei capelli! E cmq una “reunion” senza Aiazzi e Maroccolo che senso ha, se non quello di raschiare il fondo del barile?

E poi questa frase nell’articolo di Repubblica

la formula utilizzata per i nuovi pezzi è decisamente rock, con gli album 17 Re e Spirito come ritrovate stelle polari
che vuol dire? Se le stelle polari sono due album praticamente antitetici non c’è da sperare troppo…

Io ho tanta paura e sono convinto che aver smesso di seguirli nel 1997 (12 anni fa mamma mia come passa il tempo) con il comunque bello Mondi Sommersi non sia stato un errore.

In effetti Pirelli è un personaggio che dovevano accantonare subito…mi meraviglio sopratutto come Pelù, che nella sua biografia “Perfetto Difettoso” lo riempia di merda in faccia dall’inizio alla fine abbia accettato di averlo ancora come produttore. Ma Pelù quei 2 spicci che s’è guadagnato con gli album solisti non poteva produrre lui i Litfiba? Pirelli forse era buono negli anni 80 ma oggi…do cazzo vuole andare?

Sarà una cosa tristissima… Renzulli io lo vedevo come il Ringo Starr del gruppo, per usare un eufemismo… senza Aiazzi e Maroccolo… con un Peluche sempre più rincoglionito e perso nelle canzonette da Festivalbar… ma chi glielo fa fare. Se è per i soldi, andassero all’Isola dei Famosi. Ma non devono riesumare un gruppo defunto da almeno vent’anni.

non so se essere contenta o meno di questa reunion…lo hanno fatto in parecchi, dai Police fino agli Spandau,passando per miriadi di band new wave…
Da fan dei Litfiba(ho tutti gli album,ma tutti!), non ho idea di cosa possa uscire fuori da questa rimpatriata.
Da un lato potrebbe essere una sorta di richiamo all’ordine per un Pelù allo sbando e dedito a duetti cazzuti oppure una rimessa in gioco del grande Renzulli…ma Maroccolo e Aiazzi?Ci saranno pure loro?Non si capisce.Devo chiederlo a Maroccolo su Fb.

Da un altro lato mi preoccupa,perchè le loro canzoni migliori e con le tecniche new wave le hanno fatte (leggete: con il sound dei magici synth di Aiazzi)…
Logico,senza Ringo De Palma, scomparso ormai da 20 anni…

Cmq aspetterò novità…per ora sinceramente non si sente la necessità di un loro ritorno…e vi spiego il perchè, dal mio punto di vista: 1) le “vecchie” generazioni che li ascoltavano, me compresa, sono legate ai vecchi pezzi
2) i giovanissimi ascoltano hip hop e robacce varie e non possono considerare gente sui 50 anni

Boh…DISORIENTATA AL MASSIMO!

mah io da fan nostalgico del primo periodo ( pur non disdegnando qualcosa del post Maroccolo) aspetto ulteriori info su questa reunion , la line-up e sopratutto cose presenteranno live nei concerti annunciati ad Aprile
staremo a vedere…:confused:

Beh Ghigo non è mai stato Dave Gilmour alla chitarra ma secondo me nel corso della storia dei Litfiba ha creato delle melodie e dei riff che poi sono un po diventati il marchio di fabbrica del gruppo. Nutro grande rispetto per lui, anche se a mio avviso ha “sfruttato” malissimo il nome Litfiba, anzi penso che lo abbia proprio portato nella merda…non è stato capace di andare avanti senza Pelù proponendo delle band e dei cantanti da denuncia…l’ultimo progetto con Filippo Margheri e naufragato ancor prima di iniziare, voci dicono sopratutto per colpa di Alberto Pirelli. Che Maroccolo non rientri nella band è cosa certa e chi lo conosce almeno un pochino se lo aspettava…andò via nel 1989 e i suoi rapporti con Pirelli erano pessimi.
Aiazzi devono per forza prenderlo cazzo, e un pezzo a cui non possono rinunciare…chi se le scorda le sue tastiere gotiche in 17 re! Favolose!

L’unica cosa certa e che Maroccolo non ci sarà, forse come detto sopra, farà con i Litfiba solo delle data stabilite per portare in giro questo progetto “17re” che spiegavo sopra…e sarebbe una gran cosa.
Aiazzi ci spero! Un grande!

Magari…Aiazzi è il componente del gruppo che mi piaceva di più (insieme a Maroccolo). Ma questi continueranno a fare le canzonette di Pelù… un ritorno alla grande lo vedo molto difficile… poi magari ci sorprenderanno tutti, chi lo sa.

in effetti Aiazzi e Maroccolo hanno creto il suono dei Litfiba…

Mah…se fanno le canzonette di Pelù spariscono in poco tempo. Siccome, da come la vedo io, anche Pelù deve un po rilanciarsi dopo tutte le cagate che ha fatto e anche Ghigo lo stesso dopo aver fatto vari tour nelle migliori sagre dei paesi italiani…credo che se si giocano l’ultima carta che gli resta devono farlo almeno in modo dignitoso…non possono riproporre roba alla “Infinito” altrimenti il pubblico non li caga neanche di striscio.
Speriamo bene…magari escono con una roba alla Terremoto e fanno un mezzo miracolo! :slight_smile:

Maroccolo ha creato il suono di ogni gruppo in cui ha militato. Ave!

Ho capito, l’operazione nostalgia paga comunque. Ormai il paololimitismo si fa sulla pelle dei quarantenni e persino dei trentenni, me li vedo già ospiti a “I migliori anni”. Se andrà male, Renzulli potrà sempre provare a fare la reunion dei Cafè Caracas (ma non credo che Raf accetterà).

Già…anche io la vedo un po’ così…quando arriverà il paolilimitismo pure sui Lunapop mi sparerò,dato che sono miei coetanei…
I Cafè Caracas non credo si riuniranno mai…a parte che Raf è proprio su altre strade…

credo anch’io…

cmq rimango curioso di vedere cosa faranno live e di sentire a gennaio il nuovo brano che Pelù e Ghigo hanno composto insieme…da fan nostalgico un pò di speranza c’è sempre

L’operazione nostalgia paga sempre. C’è a chi riesce alla grande- caso Police- c’è a chi riesce in maniera perlomeno dignitosa nonostante tutto- caso Spandau- ma non credo proprio che il gemello separato alla nascita di Siffredi si rimetta coi Cafè Caracas, visto l’andazzo che ha preso. Scusate l’OT.