O.K. Mister (Paraviz Kimiavi, 1979)

FILM COMPLETO

Una delle stranezze cinematografiche più bizzarre che io abbia mai visto.
Un film grottesco e coloratissimo che critica in modo divertente e beffardo il colonialismo europeo, lo sfruttamento delle risorse degli stati più poveri e via dicendo.

Vi basterà vedere i primi 5 minuti e già capirete di che cosa sto parlando, e forse ve ne innamorerete come me.

Mettendo alla berlina e sbeffeggiando tutti i maggiori simboli della colonizzazione occidentale (l’immancabile coca cola, i personaggi e le canzoni Disney, i cliché dell’esploratore e dell’archeologo che vanno alla conquista di nuove terre) il film attacca in modo goliardico la presenza occidentale nei paesi del petrolio e delle risorse minerarie; il prezzo da pagare per un maggior potere d’acquisto (che permette alla gente del luogo di comprare un po’ di ciarpame in plastica e di riempirsi di rifiuti) è la perdita della propria identità culturale.

Divertentissimo l’esploratore che esce dai buchi coi quali ha perforato tutto il terreno intorno al villaggio e viene scambiato dagli abitanti per il diavolo, oppure Cenerentola che cerca attraverso il suo fascino di impartire lezioni di inglese agli autoctoni villici.

Il film è girato quasi interamente in inglese eccezion fatta per qualche parola in farsi pronunciata dalla gente del villaggio. Sottotitoli francesi.

La dimostrazione che anche in Iran è possibile parlare di tematiche serie in modo leggero e col sorriso sulle labbra.

Segnalo questo lungo ed interessante articolo, di cui ahimé riporto la parte conclusiva:

Pare sopravvivere una copia in 16mm, che è stata proiettata il 4 marzo 2011 alla Cinémathéque Française.

4 Mi Piace