Rats - Notte di terrore (B. Mattei e C. Fragasso, 1984)

avete ricevuto tutti tramite corriere? Niente prioritaira?

Io devo essere considerato un rompicoglioni tale che la cecchi gori mi ha inviato 2 copie… :-p

Allora fatti cambiare il nickname su GdR da Renato a Rupert Pupkin :smiley:

Cmq la seconda copia potresti donarla “ai compagni di forum meno dotati” (semicit.) :-p

Quindi non a te :smiley:

Perché no? Io non sono dotato di nessuno dei precedenti dvd di Rats :-p

Prossimamente in uscita per Blue Underground in blu ray in combo con Virus.

Ci saranno parecchi extra, qualche giorno fa abbiamo riportato sul luogo del delitto (la mitica De Paolis) Claudio Fragasso, Massimo Vanni e Ottaviano Dell’Acqua.

Ma ci sarà molto altro…

Ottima notizia :slight_smile:

A giudicare dalla foto, pare che QUEL CHE RESTA degli studi sia in totale sbaraccamento… Grande Dell’Acqua: ghigna per una barzellettaccia raccontata da Fragasso? O forse ripensa al suo pseudonimo…

La De Paolis invece è in forma. I teatri sono molto attivi (anche se soprattutto per la tv) e l’unica parte un po’ disastrata era proprio quella dove eravamo noi (che poi è quella dove hanno girato Rats).

Ottaviano si sganascia perché effettivamente non abbiamo fatto altro che sbellicarci per tutto il tempo, i loro ricordi del film sono esilaranti.

A proposito degli pseudonimi che lui e Vanni avevano in quel film ho un aneddoto simpatico, o che comunque mi ha fatto molto ridere.
Massimo e Ottaviano stavano firmando una locandina di RATS e hanno usato i nomi che avevano in quei film. Ottaviano quindi si è firmato Richard Raymond e poi ha passato il pennarello a Massimo che mi fa:
“Oddio… com’è che mi chiamavo in questo film?”
“Alex McBride!”
“Ah, giusto!”
Quindi inizia a firmare, si ferma, mi guarda e mi fa: “Ah Federi’… Ma come cazzo si scrive?” :smiley:

Sarà una scemenza ma abbiamo riso come matti :D:D:D

1 Mi Piace

Effettivamente è spassoso, niente da dire. Certo che “zio Ottaviano” e “zio Massimo” sono ormai i…Franco & Ciccio del “cinema de paura” all’amatriciana! Almeno quando si lasciano andare ai ricordi…
P.S. Non sapevo che gli studi DP fossero in attività. Per la tv, ovvio…

Il br UK, della 88 Films, contiene anche l’audio italiano. Il che rende l’acquisto imperdibile. Detto senza sarcasmo…

Giorgio nella nuova edizione della 88 Films inglese vedo presente tra gli extra “nuova” intervista con Vanni e Dell’Acqua (oltre ad un’altra sempre nuova con Luigi Ceccarelli, compositore). Ma si tratta di estrapolazione di parte del materiale girato da te per l’edizione BU (purtroppo senza italiano) o non c’entra nulla? Nessuna traccia invece di Fragasso, Garofalo o della Newton sull’88…

Peccato non abbiano potuto o voluto licenziare gli extra della versione BU integralmente, ma è comunque evidente che 88 mira ad una fascia bassa/popolare di acquirenti quindi tiene sempre prezzi molto bassi es Alla Ricerca Del Piacere da qui penso non abbiano molto budget per gli extra, dindi che poi usano per gingilli vari (slipcase, poster, libretti) comunque apprezzati dai collezionisti feticisti me compreso!

No, io non c’entro nulla con i loro extra, hanno fatto nuove interviste.

Ok grazie Giorgio. Chiedo scusa in quanto ho citato Newton e Garofalo che nulla c’entrano con Rats ovviamente, ma erano nello specialone di quasi un’ora sul dvd BU (questo si fatto da Freak O Rama, presumo) che parlava di entrambi i film sul supporto (Virus e Rats) in un colpo solo da qui la loro presenza assieme ai “Topi” della De Paolis in quello speciale.

Cult senza se e senza ma! Del regista gli ho sempre preferito Virus ma, dopo questa ennesima visione a distanza di anni, Rats diventa il mio Mattei preferito! Un pugno sferrato dritto nello stomaco (sarà perché i topi mi fanno veramente impressione) ed interpreti che se la cavano più che dignitosamente: non credo sia stato facile farsi lanciare tutti quei ratti bagnati in faccia! E poi c’è Geretta Giancarlo che adoro alla follia! Il blu-ray 88films si vede bene e, nonostante la resa un po’ morbida dell’immagine, il livello di definizione è più che discreto. I sottotitoli non si possono escludere direttamente dal menù ma con l’apposito tasto una volta lanciato il film. Da avere!

Un ricordo di Massimo Vanni tratto dalla sua autobiografia: Mi chiamavano Gargiulo… Massimo Vanni, attore e stuntman


3 Mi Piace