San Siro e i suoi eredi

Mi pareva un thread sul tema situazione degli stadi italiani ci fosse già, ma non lo trovo.
In caso accorpate pure, ma qua voglio parlare della questione nuovo/i stadio/i di Milano, che già da un po pare sorpassare Roma, Firenze, Bologna ecc. in quanto ad emblema del nostro derelitto paese.

Per un riassuntone veloce vi rimando al seguente articolo, che è un po vecchiotto e se qualcuno ha qualcosa di più recente anzi lo pubblichi.

un paio di domande:

  • per quale cazzo di motivo solo in Italia due delle tre squadre più titolate del campionato devono anche solo prendere in considerazione l’idea di farsi un nuovo stadio unico per entrambe, come quello che lascerebbero?
    Perchè solo in Italia succede (ed è pure considerato normale suppongo) che le squadre di una stessa città giochino in un unico stadio, per di più di proprietà del Comune? Non succede da nessun’altra parte d’europa…pure a Belgrado o Bucarest per dire ogni squadra ha il suo stadio, magari vecchio. A Lisbona gli stadi di Benfica e Sporting, rifatti per gli europei, sono a 1 km si e no uno dall’altro, ecc. ecc. figuriamoci poi negli altri paesi più evoluti, ma questo lo sappiamo tutti.
    A me sta cosa ha mandato sempre ai matti.
    Per fortuna ora sembra ci sia stato un cambio di rotta in casa Milan soprattutto (dovuto alle idee della nuova proprietà), e si parla di farsi il proprio stadio in zona diversa da San Siro, finalmente. Ma no, il sindaco si oppone, i cittadini si oppongono, stocazzo si oppone…
    Qualcuno si sarà sicuramente opposto anche alla demolizione e ricostruzione di Wembley, o all’abbandono di Highbury, ma è stato comunque fatto. Ed è così che deve essere secondo me.
    In italia no, uno arriva da fuori e ci mette i soldi, ma le nostre amministrazioni cortesemente rifiutano.

  • e questo porta alla mia seconda ingenua domanda, perchè?
    Per non rinunciare all’affitto? tant’è che la maggior parte dei comuni vogliono che siano fatti stadi pubblici con diritto di superficie a 99 anni (tipo Bologna) o cose del genere. Ma ci guadagnano così tanto? io penso che con i costi di manutenzione e di gestione degli eventi attualmente facciano pari o quasi, ma magari mi sbaglio.
    Per assecondare la parte del loro elettorato che ha anzichè guardare avanti ha la visione proiettata all’interno del proprio culo, e dice semplicemente di no a ogni cambiamento? io credo comunque siano una minoranza, quindi che guadagno elettorale c’è?
    Per motivi ideologici? ma su dai…

Mi interessa soprattutto il parere dei milanesi e tifosi delle milanesi, voi che pensate?

2 Mi Piace

Abitavo ad un tiro di schioppo da San Siro, c’ho visto tante partite, tanti concerti. Ovvio che ci sia molto legato. Ma per quanto sia nominato “La Scala del calcio” non è la Scala, è un obbrobrio in cemento peggiorato col terzo anello di Italia 90, in una zona che la sera meglio se la eviti. Bene ha fatto la Juve, stadio piccolo e di proprietà, fuori gli ultras teppisti e dentro le famiglie. Se riescono a ripulire la zona è solo meglio.

3 Mi Piace