Vacanze di Natale a Cortina - Neri Parenti, 2011

http://www.cinematografo.it/pls/cinematografo/consultazione.redirect?sch=54851

Va(ca)nzina di Natale a Cortina
“Siamo tornati alle origini, per un’osservazione leggera del presente”, dice Enrico. Con Carlo e il regista Neri Parenti alla sceneggiatura del cinepanettone Filmauro

http://www.cinematografo.it/cinemedia/va_ca_nzina_idi_natale_a_cortina/i/00020951_Va_ca_nzina_di_Natale_a_Cortina.html

Il cinepanettone torna a Cortina
De Sica: «Altro che Boldi meglio la Ferilli»

Christian (nei panni di Roberto Covelli come nel 1983) e l’attrice guidano il cast del nuovo film di Neri Parenti

http://www.corriere.it/spettacoli/11_dicembre_16/cinema-natale-cortina-deleo_1a66d130-27f0-11e1-a7fa-64ae577a90ab.shtml

Mi chiedevo, invece di fare il film di Zelig, non potevano seriamente pensare di fare un seguito del primo film con i vari De Sica, Amendola, Calà ecc.?

sarebbe un sogno! anche io credevo che avesse qualche legame col primo, ma tranne la location, il lettering del titolo e il cognome del personaggio di de sica (covelli, ma non è lo stesso personaggio), non credo ci sia nient’altro. come da tradizione lo andrò a vedere e ne renderò conto su queste pagine.

Partenza non esaltante (buon segnale!),nel primo fine-settimana in sala:poco più di un milione e 600mila euro.Battuto non solo (di poco) da Pieraccioni,ma soprattutto da “Il gatto…” e-UBER ALLES!- “Sherlock Holmes”.Speriamo che pure nei prossimi giorni gli spettatori continuino ad avere così buon gusto…forse davvero qualcosa sta cambiando in quella “brutta bestia” chiamata pubblico!

La cosa buffa e` che pare sia meglio dei precedenti:

Perde incassi, spettatori e il podio
L’amaro debutto del cinepanettone

“Vacanze di Natale a Cortina” è solo quarto al boxoffice: non era mai accaduto. Possibili cause: semplice stanchezza, troppe commedie uscite nel corso dell’ultimo anno, formula da rivedere malgrado la migliore qualità di questa versione 2011. I produttori: “Confidiamo nei giorni di festa e nel passaparola”
di CLAUDIA MORGOGLIONE
http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/12/19/news/cinepanettone_incassi-26858519/

Bof…a giudicare dal trailer,meno parolacce ma solita sbobba rancida: De Sica troppo tinto (diobonino,prenda finalmente esempio dal babbo,che non si è MAI tinto,film o vita che fosse…),la Ferilli con la faccia che comincia a cedere,Bandiera sciapo e anonimo.Si salva Memphis,con le sue “uscite” romanesche,ma è troppo poco…

Memphis da quando si bomba la Stella in Tutti pazzi per amore è salvo a priori.

Dario Bandiera: ‘Vacanze di natale’ paga trailer fatto male

http://it.cinema.yahoo.com/notizie/cinema-bandiera-vacanze-di-natale-paga-trailer-fatto-083300493.html?nc

Roma, 20 dic. (Adnkronos) - “Sta pagando lo scotto di un trailer fatto male che comunica al pubblico un messaggio sbagliato”. L’attore Dario Bandiera, fra gli interpreti del film, spiega cosi’ i modesti incassi nelle sale di “Vacanze di Natale a Cortina”, per ora al di sotto delle medie storiche dei ‘cinepattoni’.

“Hanno puntato su due bravi attori come De Sica e la Ferilli -prosegue Bandiera, sempre a proposito del trailer- ma la vera novita’ sarebbe stata quella di far vedere le gag delle new entry come Memphis, la Graci, Giacobazzi, la Follesa e me. Italiani come tanti altri, poveri in canna”.

Comunque “ci rifaremo -pronostica Bandiera- mi dispiace solo che avevamo un bel quadro frizzante e ci hanno messo una cornice orribile”.

Altro che “arrampicarsi sugli specchi”:questo è “attaccarsi ai peli del culo”…Bandiera,inventatene un’altra,tu o il “Grande Leader” De Laurentiis (che forse l’ha imbeccato…)!
P.S.Qui a TS “Vacanze…” l’han spostato in una sala più piccola,per lasciar spazio a “Il gatto…” e soprattutto “Sherlock Holmes”!Avanti così…

Forse proprio per questo, dati i gusti beceri del pubblico. Certo che anche i produttori, farlo uscire assieme al gatto con gli stivali e il nuovo Sherlock Holmes…

E quando volevi distribuirlo,'sto “VACANZE DI NATALE…”,a Ferragosto,magari?!
P.S.Comunque,lo dico qui,una volta per tutte:sparare sui cinepanettoni e quello stronzo fatto e finito che li finanzia,l’immondo Aurelio De Laurentiis (figlio e,soprattutto,NIPOTE degenere!),è ormai troppo facile,pure per me che lo faccio da anni.Comincio quasi a perderci gusto.Quasi…

Più banalmente, avrei anticipato l’uscita di colossi blockbusters come i due film sopracitati. C’era da aspettarselo, che in un duello di audience il cine-panettone avrebbe perso. Così facendo l’hanno bruciato.

Ma non sarà mica il primo cineNatale in cui il cinepanettone si scontra con film grossi americani, no? (Anche se è vero che a volte le uscite sono troppo concentrate). Gli è sempre andata bene, ma come cantano gli Afterhours “non c’è niente che sia per sempre”.

l’unico che poteva salvare un po’questo pappone melenso ,ma scade nella banalita’ pure lui…
che rimane la Ferrrrillona in intimo’’???e’ roba amarcord:confused::confused::confused:

E’ un bene che questo film come tutti gli altri cinepanettoni sia in ribasso, forse si risvegliano le coscienze, siamo stufi di queste marionette da strapazzo, ancora non mi capacito di come si faccia a riderci sopra, c’è da piangere,andate a vedere Carlo Verdone almeno ridete seriamente, invece di farci insulfonare ciò che resta del povero encefalo degli individui che pagano pur di vedere queste balle.C’è da piangere non da ridere, beh sapete che vi dico, torno a vedere Alexander Sokurov e scrivete pure se vi va che sono uno sporco comunista.

NdM: la discussione continua su questo thread http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?25548-Esegesi-del-Cinepanettone

mah, ti dirò, non sono un estimatore dei cinepanettoni, al cinema perlomeno non sono mai andato a vederne uno, giusto in tv, per pigrizia sul telecomando, qualche passaggio magari. Però, intanto se hanno un loro pubblico non vedo perché offenderlo gratuitamente. Su questo forum si scrive perlopiù di cinema cosiddetto “di genere”, ovvero proprio quel cinema che spesso è stato oggetto dei commenti sprezzanti che tu riservi ai cinepanettoni, forse sarebbe meglio non commettere lo stesso errore. Se poi il termine di paragone deve essere l’ultimo Verdone…allora, francamente, vado a scartarmi un panettone :wink:

Gli ultimi film di Verdone non fanno ridere neanche me, lo so che è finito da tempo ma stimo lui, non questi buffoni, in fondo hai detto che non hai sprecato i soldi al cinema per questo clichè, lo hai visto in tv per pigrizia, allora convieni con me che sono balle.
Il fatto che in questo forum poi si parli di cinema di genere è un altro conto, ho visto tante discussioni anche su film d’autore, qui si parla di tutto il cinema, ma per favore smettiamola di cercare i diamanti nella miniera di zolfo.

Non è questione di cercare i diamanti nella miniera di zolfo, solo che non vedo perché etichettare chi va a vedere un film che non ti va a genio come qualcuno che si fa “insulfonare” non so cosa in “ciò che resta del povero encefalo”.
Come tutti, ho le mie preferenze, ovvio, ma non capisco in base a quale scala di valori “assoluti” si possa stabilire che vedere Verdone o Sokurov sia da intelligenti, mentre vedere De Sica, Bombolo o un porno svedese del '74 sia da encefalo resettato. Chi stabilisce che Von Trier è cinema “giusto”? E Ozpetek lo sarebbe? E perché?? Dove si compra l’ascia che divide il bene dal male?
Non ti è richiesto di cambiare opinione sui cinepanettoni, né qualcuno ti costringe ad andare a vederli, dove sta il problema?

C’è da dire però che sono effettivamente desolanti, questi film. Non regge neanche il confronto con le commedie scorreggione anni 80; il principio economico che dà vita a simili operazioni è il medesimo ma i risultati sono davvero agli antipodi. Le zozzerie di Banfi e Vitali mi facevano ridere, i Fichi d’India e altri comici televisivi che si fanno strada al cinema con le neriparentate natalizie li trovo penosi. E Neri Parenti era un buon artigiano, negli anni 80 ha diretto cose come Fracchia la belva umana che divertenti lo erano… come si è ridotto così? Davvero, mi domando quanto sia orgoglioso delle vaccate che gli commissionano adesso. Non sono di quelli che giudicano le persone in base ai loro gusti, anch’io ritengo che ognuno al cine abbia diritto di vedere quel che vuole; però, sinceramente, non voglio neanche passare da ipocrita e ammetto candidamente che mi domando sovente cosa cazzo passi per la testa di chi riesce a divertirsi con simili stronzate, chi paga per vedere 'sti guitti non solo al cinema ma pure quando si esibiscono a teatro… oltretutto De Sica jr. non lo trovo così penoso, ritengo che nelle mani di registi e sceneggiatori validi potrebbe dare risultati migliori perchè in altri contesti cinematografici qualche risata me l’ha pure strappata ed è sicuramente qualche spanna sopra i suoi colleghi cine-panettonisti.

Infatti le discussioni in realtà sono due: 1) quel cinema è valido? 2) chi lo va a vedere deve essere giudicato per questo?
La mia risposta alla prima domanda è che ogni risposta dovrebbe premettere un “per i miei gusti”, dato che le sentenze assolute non le condivido. Dopodiché, “per i miei gusti”, i cinepanettoni non sono pellicole appassionanti né divertenti, per quello che tu stesso hai scritto, infatti non vado a vederli al cinema. Ogni giudizio su di un film può essere valido e legittimo, anche il più critico e duro, ci mancherebbe, purché non si travasi sul pubblico che invece mostra orientamenti diversi dal proprio.
E questo mi porta alla risposta da dare alla seconda domanda, che è nettamente: No. Altrimenti chiunque dovrebbe essere giudicato in base ai film che sceglie di vedere, ai libri che decide di leggere, ai dischi che decide di ascoltare … il che è un errore, poiché sarebbe come attribuire una automatica identificazione con ciò che si vede/legge/ascolta, ed è del tutto evidente che se mi vedo I Ragazzi del Massacro, dopo non vado a stuprare giovani insegnanti di scuole serali, che se leggo De Sade dopo non sodomizzo giovani vergini appese a testa in giù, né tantomeno dò fuoco alla chiesa sotto casa mia perché adoro i Venom. Se vedo Vacanze di Natale, al limite, potrebbe piacermi zifonare la Ferilli :slight_smile: Ma probabilmente siamo già ampiamente OT.