Dagon - La Mutazione Del Male (S. Gordon, 2001)

DVD+BR
https://amzn.to/3lqKjkp

Tratto dal racconto “La maschera di Innsmouth” di H.P. Lovecraft, a seguito di un naufragio causato da un’improvvisa tempesta, uno studente dell’ Università di Miskatonic ( :wink: ) approda per richiedere soccorsi nel borgo di Imboca (traduzione letterale in spagnolo in-bocca), gli abitanti sono schivi e ostili, le cose andranno di male in peggio quando entreranno in una chiesa apparentemente Cristiana, ma devota a un culto oscuro e misterioso.
Il sacerdote sarà il primo e l’unico a prestagli aiuto, ma le cose non sono come sembrano…

Piacevole sorpresa questo Dagon, Stuart Gordon non poteva deludere, registrato per caso qualche sera fa dal generoso palinsesto di Horror Channel.
Film che originariamente doveva uscire nel 1985, immaginate voi con quale perizia può essere stato realizzato, tra l’altro da uno se non il miglior regista che ha interpretato altri racconti lovecraftiani, vedi Horror From Beyond o i Re-Animator.
Il film regge bene, si gode dall’inizio alla fine, bellissimi i personaggi e l’atmosfera che permea nel villaggio, a voler trovare il pelo nell’uovo, una CGI acerba, siamo nel 2001, ma non è insistente, la si perdona, altra cosa da evitare come la peste è l’approssimativo doppiaggio italiano.

Il mio preferito di Gordon assieme a From Beyond. La seconda parte è decisamente dissacrante come di consueto, ma devo dire che la prima parte è veramente angosciante e lovecraftiana. Atmosfera putrida e malsana, l’albergo fatiscente e grondante melma ti mette a disagio e rievoca gli scritti del Solitario di Providence. Peccato la Filmax sia fallita, avevano sfornato cose carucce (mi ha divertito pure Re-Animator III di Yuzna, per restare a Lovecraft).

La Filmax mi sa che esiste ancora. Quella che fallì credo che fosse la divisione creata da Stuart Gordon, la “Fantastic Factory”.
Se non ricordo male questo Dagon fu il loro primo film o comunque uno dei primi assieme ad Arachnid e Faust.

Confermo, la “Fantastic Factory”.

Comunque a voler fare un altro appunto, averlo fatto in costume o meglio ambientato qualche anno prima sarebbe stata molto meglio.
Il prologo è obiettivamente ben fatto, fosse stato tutto così il film avrei preferito, il fatto che sia ambientato ai gironi nostri è per certi versi poco credibile, rimane comunque un ottimo film, concordo sia uno dei miglior lovecraftiani mai girati.

PS:Chissà qual’è il villaggio ov’è stato girato?

Mi auto-quoto, costa atlantica della spagna:

Come dice nei trivia dell’imdb, a capo del culto c’è la famiglia “cAmbarro” in onore del paesino anzichè “Marsh”.

In Italia questo pregevole horroretto è fuori catalogo. All’estero, ci sono addirittura i br. Per esempio, la bella edizione australiana:
www.dvdbeaver.com/film3/blu-ray_reviews52/dagon_blu-ray.htm
P.S. Ebbi il piacere di vederlo in sala, nel 2002 al Science+Fiction triestino, presentato da Brian Yuzna in persona. Ricordo che come lovecraftofilo non ne rimasi affatto deluso, anzi a tratti il film è davvero entusiasmante, a dispetto del budget non certo stellare. E gli effetti di make-up sono convincenti, nonchè spaventosi: c’è uno scuoiamento davvero allucinante. Roba degna del miglior Savini…

Ma, mi ricordo male o in questo film c’è anche Francisco rabal nel suo ultimo ruolo prima di morire? È la ragazza del protagonista è una gran bella puledra…

Sissignore, c’è anche Rabal. E Raquel Merono, la figliola in questione, era proprio bona, caspita. Era presente anche in “Benath still waters” di Yuzna.
P.S. Notare come nelle produzioni FF badavano all’horror, ma anche alla gnocca. Ricordo con sollazzo Elsa Pataky (futura consorte di Chris “Thor” Hemsworth) in “Beyond re-animator”…

Oh, ecco, allora rimembravo bene, peraltro un film niente male, ti “incolla” alla sedia fino al finale a modo suo spiazzante.