Film che vi hanno realmente spaventato

nel passato sicuramente SHINING e Texas Chainsaw Massacre, ai giorni nostri solo REC.

Mi autoquoto per raccontare cosa mi successe dopo la mia prima visione de “L’esorcista”. Era il 2000 e avevo, appunto, 14 anni (quasi 15), ed ero andato a vederlo al cinema con amici, dato che era appena uscita la Versione Integrale.
Finito il film, che mi aveva letteralmete scosso e terrorizzato, vidi mio padre fuori che, mentre mi aspettava, dialogava con un prete sulla 60ina. Entrai quindi in auto con mio padre e ci dirigeremmo verso casa. Durante il tragitto gli chiesi chi fosse quel prete e lui mi disse che era un esorcista che aveva conosciuto da giovane e che lì, fuori dal cinema, gli stava raccontando alcuni esorcismi che aveva fatto.
Ecco: tra la visione del film e questi racconti ebbi 10 minuti di panico totale. Rimasi seduto immobile sul seduto del passeggero, con la testa che guardava fuori, CONVINTO che il quel frangente mio padre avesse le sembianze di Reagan con la faccia disfatta, ma straconvinto! Arrivati a casa scesi dall’auto e corsi in camera senza neanche guardare mio padre in faccia, e pure i giorni successivi lo vedevo con una certa riluttanza, convinto che fosse il demonio che era venuto a prendermi… :-p
Tuttora il film mi terrorizza e il solo pensiero di quel volto deturpato è capace di non farmi dormire. Poi, dato che sono masochista, mi son pure letto il libro ed è stato quasi più terrorizzante del film.

Ah, come molti di voi, anche io son stato assalito da una paura folle durante il finale de “La casa dalle finestre che ridono”.

Vorrei inoltre ricordare come particolarmente inquietante e spaventoso il massacro finale di “The night flyer”, m’è rimasto impresso per moltissimo tempo…Tale scena non la rivedo da parecchio tempo, e non so che effetto mi farebbe ora, ma anni fa, quando la vidi, mi scosse parecchio.

Per quanto riguarda “Lo squalo”, invece, ricordo che mio fratello, dopo la visione, aveva paura di uscire in giardino per il terrore di poter essere attaccato da un grande squalo bianco :smiley:

Ultima aggiunta, poi basta per il momento :o : ricordo come abbastanza inquietante (e per certi versi terrorizzante) anche il finale di “Picnic a Hanging Rock”. M’ha lasciato un senso di paura e angoscia addosso che ha fatto fatica ad andare via…se ci ripenso mi fa ancora una certa impressione…

Uppo il thread denunciando i realizzatori di sette storie per non dormire, nello specifico l’episodio del pupazzo africano indemoniato.
Mannaggia a me per averlo visto, ancora me lo ricordo.
Oltre ovviamente a vedere perpetuamente nel buio la faccia di Linda L’esorcista Hamilton.

L’episodio in questione era estrapolato dal classico di Dan Curtis Trilogia del terrore, magistralmente interpretato da Karen Black. Era la trasposizione del terrorizzante racconto Preda, di Richard Matheson; trasposizione fedelissima, e sì che rendere le atmosfere macabre dei racconti mathesoniani non è facile.

Linda Blair.
Linda Hamilton è quella di Terminator.

film che mi abbiano davvero spaventato non ce ne sono…certo,Zombi di Romero o la parte finale di Suspiria sono una bella botta.
Ma ciò che spaventa davvero sono i cinepanettoni, dall’idiozia…spaventosa!

Beh di film che mi hanno genuinamente terrorizzato ce ne sono,terrore che poi generalmente scompare alle seconde visioni.Gli unici che continuano a terrorizzarmi ogni volta che li rivedo sono L’Esorcista e i The Grudge jappo (JU-ON 1 e 2).Ricordo anche che la prima volta che vidi Demoni di L.Bava alla scena della prima trasformazione dovetti stoppare la vhs,quelle immagini mixate con quei versi mi disturbarono parecchio. Per il resto nel corso degli anni mi hanno spaventato i vari IT,Nightmare 1 e anche IL NUOVO INCUBO,REC,ZOMBI,ZOMBI 2. Sul fatto di guardare gli horror da solo o no,beh in casa è preferibile (se non obbligatorio) essere soli o perlomeno isolati nella stanza più buia dell’abitazione :wink:

Rivedendoli ora, molti film che da piccolo mi avevano tolto il sonno sono veramente cambiati. Il Presagio -con tutto il rispetto- pare quasi una commedia demenziale, Poltergeist mi pare proprio buonista…

All’appello delle revisioni manca solo L’Esorcista… ma non vorrei che mi crollasse un mito…

Mai avuto paura con Profondo Rosso, che mi gasa a mille. Shining è divertente.

INCREDIBILE!!!
Allora non fui il solo ad esser rimasto sconvolto dalla visione di quell’episodio! Ma…era Karen Black l’attrice protagonista?! :shock:

Ero proprio un ragazzino quando lo vidi su un’emittente TV privata: rimasi shockato soprattutto dal finale e non riuscii a dormire. Gli altri episodi, invece (la Trilogia del terrore, come ben ricorda Tuchulcha) erano abbastanza trascurabili.

Altro film che mi ha rovinato parecchie notti, ovviamente, The exorcist forse il più terrificante in assoluto, ma aggiungerei anche la “saga di Amityville”, Suspiria, The Omen - contrariamente a quanto sostiene Costello - il video di Sadako in Ringu (un vero incubo, ne sognai una versione personalizzata di notte, da farsela addosso!!!), senza dimenticare il raggelante (almeno per me) Entity,la storia della tipa americana ripetutamente stuprata da uno spirito malvagio
Film non-horror che mi ha turbato profondamente: Once were warriors (soprattutto la prima volta che lo vidi)

l’unico film che è riuscitoveramente a spaventarmi è stato IT

Dai, io non sostengo niente;). E’ che a rivederlo certe scene quella della governante impiccata o dell’uomo trapassato dall’asta mi hanno fatto ridere. E poi mi piace perchè Demian mi è troppo simpatico.

Vale lo stesso con la serie Amityville (o almeno con i buoni capitoli).

Ma di notte non vale. Di notte mi sono spaventato pure con Byleth e addirittura con La Polizia Brancola Nel Buio!!!:D:D:D

Per carità Frank, nessuna polemica! Non era mia intenzione dare una simile impressione. :wink:

Più che sulle singole scene (comunque, a mio avviso, efficaci quelle che citi, soprattutto quella della governante brutalmente impiccata secondo me è una bella botta da assorbire), mi baso sull’atmosfera generale di tutto il film, un’atmosfera di maledizione, di angoscia…sarò impressionabile, non so, ma ritengo veramente debole e troppo “forzato”, troppo giocato sull’effetto pseudo-terrorizzante (ma prevedibile) fine a sé stesso, solo il secondo capitolo della trilogìa mentre il terzo si riprende e diventa gia più interessante.

Circa Amityville, sottolineo: mi riferisco ai primi due film. Anche quello di Damiani, infatti, ha i suoi punti forti, peccato che ecceda troppo nella seconda parte cercando di tramortire gli spettatori con effettacci in stile The thing di Carpenter. Rovinando un po’ tutto. Ma è avviluppato in un’atmosfera morbosa, sporca, veramente luciferina…poi la famiglia rappresenta sempre qualcosa di sacro, intoccabile. In questi film viene profanata e insozzata dalle presenze demoniache…scusatemi, io trovo sia davvero terrificante! :feiertag-

Che ci crediate o meno: JFK.

Si, avete capito bene, il film di Oliver Stone su Kennedy, con Kevin Costner.

A me il “complotto” invisibile, come lo ritrae Stone, terrorizza ed angoscia nella stessa manera irrazionale di un horror: è una presenza impalpabile che arriva a tutto e tutti senza avere un volto, un nome, un “corpo”. E che viene suggerita magistralmente da regia e montaggio, soprattutto durante le ricostruzioni.

Ve lo giuro, ci sono parti che fatico a vedere da solo :wink:

Per tutti gli amanti dei pupazzi maledetti. Il nostro caro feticcio fanciullesco…
P.s. il filmato svela il finale.
http://www.youtube.com/watch?v=byt3XZEU_VI

Peronalmente il più spaventoso è sempre stato “L’esorcista”.
L’ho visto alla tele e ne comprato una copia in dvd… che è ancora sigillata!

ricordavo di aver già risposto anni fa in un topic molto simile.

da allora il primato è rimasto insuperato, per cui vado di repetita:

http://www.gentedirispetto.com/forum/showthread.php?12728-Il-film-che-fa-pi�-paura-�-davvero-quot-L-esorcista-quot/page4&highlight=threads

I film che mi hanno realmente terrorizzato, nell’ordine sono:

Psyco, in tv, ero bambino;
Il gatto e il canarino, a circa 10 anni, al cinema per sbaglio, di pomeriggio: terrore puro;
Profondo rosso, a 15 anni, visto in tv di sera nella villa di un amico fuori città;
La casa dalle finestre che ridono, già ventenne, di notte su telecity, senza sapere nulla di cosa mi stava aspettando

Per contro, L’esorcista non mi ha mai spaventato.

Il gettonatissimo La casa dalle finestre che ridono. Più che spaventato direi turbato, però.

Se vale, la presentazione di Demoni in prima serata a Fantastico. ​Ma avevo sette anni.

La discussione continua qui: