Classe 1984 (Mark L. Lester, 1982)

Classe 1984 (Classe of 1984)

CastPerry King, Roddy Mcdowall, Keith Knight, Erin Flannery
SceneggiaturaTom Holland, John Saxton
Data di uscita1981
GenereDrammatico

“CLASSE 1984” Sinossi
Attorno alle mura della Lincoln School succedono le cose più strane: litigi, ferimenti, spaccio di droga, incitamento alla prostituzione… Le imprese sono organizzate da uno sparuto gruppetto di cinque studenti minorenni, capeggiati da Peter, psicopatico superprotetto dalla mammina che lo difende da chi lo vorrebbe ingiustamente calunniare. La banda dichiara guerra soprattutto contro il professor Norris, insegnante di musica, il quale è deciso ad opporsi con ogni mezzo alle sopraffazioni che i teppisti impunemente commettono ogni giorno. Tutto dipende dalla debolezza del preside, timido e pavido, e dalla inefficienza delle leggi: queste permettono di incriminare i minorenni soltanto se vengono colti sul fatto. L’importante dunque è di non farsi cogliere in fallo! La maggioranza degli studenti tace terrorizzata di fronte ai cinque che hanno modo di dar sfogo alle loro tendenze neo-naziste. Dopo alterne vicende di violenze reciproche tra Peter e Norris, che tenta ogni mezzo per far ricredere il delinquente e dissuaderlo dal continuare per la strada della violenza, il giovane arriva alla somma ingiuria e provocazione: con gli amici gli penetra in casa mentre egli sta preparandosi per l’esecuzione del Saggio musicale di fine anno scolastico, gli violentano la giovane moglie incinta e poi, tornato a scuola, lo provocano. Norris, un po’ per legittima difesa sua e della moglie, ulteriormente minacciata, ed un po’ per vendetta, uccide ad uno ad uno i cinque appartenenti alla banda, che, tra le altre imprese, s’erano resi responsabili anche della morte di un loro compagno di studio.

Vidi questo film negli anni 80, lo diedero in seconda serata su Italia1 e poi non ne ho saputo piu niente. Ho dei vaghi ricordi, ma lo rammento particolarmente violento e mi piaqcue molto…

Qualcuno lo ha mai visto???

Ditemi la vostra, meglio che rimanga uno sbiadito ricordo di gioventù o mi consigliate di trovarmelo ed prenderlo???

All’epoca m’aveva abbastanza divertito, una sorta di mix fra Death Wish e i vari gangster movies con protagonisti delinquenti minorili. Parecchio cruento, mi ha stupito l’avessero vietato solo ai minori di 14 anni qui da noi. Varrebbe la pena riguardarselo per vedere quanto sia invecchiato, ma onestamente non credo sia facile reperirlo in home video (nessuna edizione italiana esistente, temo).

E’ bellissimo, è un film bellissimo…Lo si trova su vhs svizzera della Stella video, con traccia in italiano. E’, di fatto, un rape&revenge…con un finale sconvolgente quando il professorino, esasperato, diventa giustiziere, dopo che gli hanno violentato la moglie

concordo, molto bello, prende in contropiede lo spettetore che crede di stare vedendo il classico film dove il professore recupera gli studenti difficili e magari li fa diventare i primi della classe, facendo uscir fuori le qualità nascoste, invece alla fine è un’apologo molto cupo dove non c’è posto per la speranza…forse questo turning point viene gestito in maniera troppo sbrigativa, e alcuni snodi narrativi sono poco credibili, ma resta un film avvincente, un action movie con idee,con un cmq bravissimo Perry King

Il film passò in PRIMA (incredibile ma vero!!) serata, su Italia1, nell’ottobre o novembre '84. Primo e unico passaggio televisivo, a tutt’oggi. Nel cast c’è pure un Michael J. Fox grassottello, aveva vent’anni ma ne dimostrava sì e no dodici…

1 Mi Piace

Vale il recupero. E’ curioso poi come il regista Mark L. Lester, quasi 7 anni dopo Classe 1984 cambi bandiera schierandosi dalla parte degli studenti, e dirigendo quel fantasplatter di Classe 1999.

Addirittura in prima serata??? Lo ricordavo in seconda e confermo che per quanto ne so anche io ha avuto solo quel passaggio televisivo… J. Fox c’era tra gli interpreti…mmmh

Si Emiliano, da quello che scrivete il recupero lo vale eccome…

Grazie per avermi riacceso la fiamma per questo film…

Cerchero quella versione svizzera e nel caso vi rendero partecipi dell’impressione che mi darà rivederlo 22 anni dopo…Uff!!!

State alla larga dal dvd appena uscito per la Stormovie.
Credo che abbiano preso il mux che gira in rete e l’abbiano convertito spudoratamente…
Peccato, perché poteva essere l’occasione giusta per avere una buona edizione di questo raro film…
Quindi, in buona sostanza: tenetevi tranquillamente il divx mux.

Film raro e meno conosciuto del suo (IMHO maggiormente riuscito) sequel Classe 1999, che gode anche di una buona edizione DVD.
Ricordo comunque una buona dose di sangue,violenza e crudeltà.
E prevalenza di scene buie.

Marco, Max…mettetevi d’accordo…l’edizione DVD è buona o no? vorrei accattarmela ma onestamente i vostri commenti mi lasciano perplesso (nel bene o nel male).

Il dvd ha i titoli e le frasi iniziali in francese e l’audio che si sente dalla tazza del cesso?

Ehm…

Probabilmente sono stato frainteso, Shanghai :slight_smile:
L’edizione buona è quella di Classe 1999 (Il sequel)
Classe 1984 ha un edizione dvd pessima :slight_smile:

Scusami ho letto male come mio solito! …grazie per la precisazione.

No, no, l’audio è buono ed è tutto in italiano…è il video che fa schifo.

Allora non si tratta del mux. Almeno, la versione in mio possesso aveva i titoli di testa in francese.

Non conoscevo questo film e l’ho visto nella totale inconsapevolezza di cosa avrei avuto di fronte. La pomposa presentazione “dopo Arancia Meccanica, un crudo ritratto dell’epoca punk”, mi aveva mal disposto, come pubblicare un libro annunciandolo come “il viaggio più eccitante all’Inferno dopo la Divina Commedia”, vagamente pretenzioso no? Mi aspettavo una porcata da seconda serata di Italia 1, fatta coi piedi, recitata da bimbiminkia degli anni '80, urlatissima e zeppa di cliché e luoghi comuni su giovani tormentati, punk e metallari (spesso nei film non hanno la minima idea della differenza). E invece il signor Lester - regista di Commando e Resa dei Conti a Little Tokyo, mica pizza e fichi - la sapeva lunga, altroché…

Condivido quanto scritto dall’utente Skinner, il tono crudo disperato e privo di redenzione è la miglior cosa del film, poiché quando abbiamo a che fare con insegnanti coscienziosi e studenti molesti, il cinema ci ha insegnato che insistendo insistendo, proponendo valori, legalità, paternalismo, porgendo l’altra guancia, alla fine il birbo si redime, e viene fuori magari pure che era un piccolo Mozart o Hemingway incompreso. Nella realtà della suburbia americana di metà anni '80 invece, di fiducia e aspettative positiviste non ce n’erano, la feccia pareva irrecuperabile e sopravvivevano solo gli svegli, i più fortunati o quelli che semplicemente scappavano più lontano (e più veloce).

L’insegnante di musica Andrew Norris (…Norris, nomen omen), compie tutti gli step che la buona e giusta consuetudine prevede, si rivolge dapprima al suo Preside e poi alla Polizia, ed è interessante proprio la risposta che riceve dalle Istituzioni, a fronte dell’inferno quotidiano in cui la Lincoln High Shool è immersa: zero di zero.

Lester ha il merito di non abbozzare, di non alludere, ma semmai di rappresentare a pieno titolo, fino alle estreme conseguenze. E’ la frustrazione del cittadino medio, abbandonato dalle istituzioni e sommerso dalla violenza della società. La filosofia sta a zero, la spranga è la legge. La Violenza abbattuta unicamente a colpi di violenza.
Bellissimo il pezzo di Alice Cooper “I Am The Future”, motto di Stegman.

Io l’ho appena visto per la prima volta e m’è piaciuto, solo che pure la mia versione era mezza in francese, a cominciare dai titoli di testa, ed in molti punti dove era parlata sempre in francese, audio pessimo e video accettabile… ora, mi piacerebbe sapere da Caltiki, che versione ha lui, visto che mi pare esista solo quella della Stormovie; tra l’altro Timothy Van Patten io lo ricordo per aver interpretato l’allievo di Lee Van Cleef nella serie TV “Master”, dove doveva diventare un Ninja! :slight_smile:

//youtu.be/-wFVpKYNvRU

Dovrebbe esistere anche l’edizione in vhs della Stella Video in lingua italiana

Segnalo che ancora per poche ore è presente un buon master su Raiplay.

2 Mi Piace

Ottima segnalazione, appena in tempo!
Grazie!

2 Mi Piace

L’avevo visto eoni fa e lo ricordavo come un bel film in realtà è un grande film. È invecchiato benissimo nonostante la caratterizzazione eighties inconfondibile. Ne apprezzo l’equilibrio visto che non deborda mai verso il teen movie o la violenza sborona. Bravo Perry King e bravissimo Lester che è sempre stato un regista affidabile.
M’è venuta una gran voglia di vedere il sequel 1999.

2 Mi Piace