Escape from New York - 1997: Fuga da New York (John Carpenter, 1981)

https://amzn.to/3l6L2ac
Premetto che ancora non ci credo che manchi un post per questo capolavoro del maestro Carpenter e, spero vivamente d’aver preso “un abbaglio” ma, io ho visto solo il post dedicato al secondo capitolo, comunque, non mi soffermerò piu’ di tanto perchè è un film che non ha bisogno di tante presentazioni in quanto capolavoro e “cult movie” che ha generato poi numerose imitazioni in tutto il mondo, cast spettacolare, trama meravigliosa, musiche perfette… insomma, per me un film perfetto con la celebre battuta “chiamami Jena” diventata famosissima tra gli appassionati e non: A voi le vostre impressioni o curiosità se ne avete… io ne ho lette tantissime che rischierei di impiegare giorni nella recensione!!! :wink:

Supermegaculto assoluto, E gran film: un personaggio indimenticabile, splendidamente cinico e nichilista, eppoi Van Cleef, Borgnine, Pleasance, Stanton, Hayes, la Barbeau, musiche super. Te lo rivedi, e non stufa mai. Br nostrano accettabile, migliorabilissimo come master, e oltretutto zero extra!
P.S. Battuta fantastica: “Presidente di che?!”…

è notizia che oramai circola sul web già da un annetto almeno, ma sarebbe in arrivo il remake (prodotto pure da Carpenter), nonché ovviamente almeno due seguiti se il progetto dovesse ingranare. Che culo eh? :expressionless:

Obbravo Scorpio, hai aperto un altro bel topic su un must del cinematografia, un film che non si può non aver visto almeno dieci volte, al minimo. Colonna sonora notevole, cast nutritissimo, russell in una delle sue migliori interpretazioni, o poco ci manca. Una Manhattan assolutamente visionaria e al tempo stesso “carcere” perfetto, una specie di alcatraz del futuro (vabbè, ormai del passato). Difetti, se vogliamo dire che ne ha? Non il film in sè, ma forse la traduzione di snake italianizzato in un meno affascinante iena, che poco ha a che fare con il cobra sulla pancia di plissken. E un paio di riflessi indesiderati sulla pellicola, per esempio quando iena trova la capsula di salvataggio presidenziale vuota. Ma sono dettagli minuscoli, che niente tolgono ad una pellicola più che cult, un carpenter nel momento magico che in quegli anni ha partorito altri 3 capolavori, come the fog, the thing e grosso guaio, per altro in due dei quali c’è ancora il mitico kurt. Battuta fantastica (anche quelle citate non sono da meno)? Che stai facendo iena? Mi sto masturbando…

Chi di voi possiede il blu ray? Volevo acquistarlo ma i commenti che leggo su amazon mi hanno trattenuto.

L’importanza del film è fuori discussione. Ha sintetizzato efficacemente un immaginario che si ritrova in centinaia di prodotti (non solo film).

Il br italiano ce l’ho, lo presi qualche anno fa da “Mediaworld”, e grazie a un buono sconto lo pagai solo 2 euro. A prezzo pieno (diciamo fra i 10 e i 12 euro), non consiglierei l’acquisto: come ho riferito in precedenza, il master non è del tutto all’altezza del formato, e l’assenza di extra è vergognosa, imperdonabile. Diciamo che se uno lo trova per 5-6 euro al massimo, allora può prenderlo, via…
P.S. Al momento credo che l’edizione migliore sia quella tedesca, label Universum. Subs english per il film, e tanti extra. Qui invece il confronto fra edizioni UK e U.S.A.: www.dvdbeaver.com/film3/blu-ray_reviews51/escape_from_new_york_blu-ray.htm

Grazie per la delucidazione. Mi leggo subito l’articolo che hai linkato. Io guardo i film in lingua originale, per cui se trovo un buon prodotto tra le edizioni uscite all’estero prendo quello :wink:

Una bellissima foto di scena trovata in rete, un rilassato dietro le quinte o una prima? Non lo so…

La foto sopra ci sono arrivato tramite un’altra cosa, ossia attraverso il discusso topic sugli orologi in OT, praticamente mi son chiesto dell’orologione a led rossi, quello del countdown, se era stato realmente prodotto, se erano state fatte repliche o cosa.
Praticamente un prop ricavato da un timer da cucina al quale hanno fatto una cassa in metallo e messo un bel cinturone in cuoio :slight_smile:

Bella la foto di scena (in effetti il dubbio se possa essere una prima è condivisibile, viste le “tenute” di Hayes e russell), e curiosa la ricerca sul timer al polso di iena.

uno dei miei cult di sempre, si. E uno dei pochissimi film che mi piace vedere anche in inglese. Tra l’altro, mi chiedo sempre come mai nella versione italiana Plissken diventa “Jena”, mentre nell’originale e’ “Snake” (e ha logicamente un tatuaggio di un serpente). Boh…

Gia’ il seguito non mi aveva entusiasmato. Un eventuale remake nel 2015 con attori bellocci, probabilmente piu’ giovani e trendy dello Snake originale, e con ‘ste facce da ricchion/metrosexual mi fa tremare. Il problema e’ che se nel 1981 Carpenter si divertiva a fare questo film, prendendosi anche in giro, e con una buona dose di umorismo e mezzi artigianali (come appunto l’orologio di Snake), nel 2015-2016 ormai la gente si prende troppo sul serio.

Di TUTTI i remake di TUTTI i film fatti negli ultimi 10 anni non ce ne’ uno che m’abbia impressionato o che mi abbia esaltato (vabbe’ forse giusto Bloodfeast 2). Magari saro’ anche d parte o nostalgico, ma un remake di 1997 nel 2015 non mi fa molto senso.

Quella postata è sicuramente la foto di una prima: Russell è perfettamente sbarbato…

film da gustare per intero dal primo all’ultimo fotogramma senza stancarsi mai. Il blu-ray Universal è molto mediocre perchè, così si disse all’epoca, fu scelto per errore il master obsoleto e non quello nuovo e non si è mai provveduto a una riedizione come si deve. Negli Usa il 21 Aprile esce una nuova edizione del film della Scream Factory, probabilmente region locked, a doppio disco con una montagna di extra:

Disco 1

NUOVO scan in Alta Definizione 2K dall'inter-positivo, derivato dal negativo originale
 
NUOVO Commento audio con l'attrice Adrienne Barbeau e il direttore della fotografia Dean Cundey
 
Commento audio con il regista John Carpenter e l'interprete Kurt Russell
 
Commento audio con il produttore Debra Hill e lo scenografo Joe Alves

Disco 2

NUOVO Grosse sfide nella Piccola Manhattan: gli effetti visivi di 1997: Fuga da From New York
 
NUOVO Musica per la Fuga: Discussione con il compositore Alan Howarth
 
NUOVO On Set with John Carpenter: Le immagini di 1997: Fuga da New York della fotografa di scena Kim Gottlieb-Walker
 
NUOVO Io sono Taylor – un'intervista con l'attore Joe Unger
 
NUOVO La mia notte sul set – Intervista con il filmmaker David DeCoteau
 
Scena tagliata: L'originale sequenza iniziale con la rapina alla banca
 
Featurette: Ritorno a Fuga da New York
 
Trailer cinematografico
 
Galleria fotografica – Dietro le quinte, Poster e fotobuste

E nella versione Coreana si chiamava “Cobra”, se vogliamo è ulteriormente più logico stando al tatuaggio :smiley:

Andando avanti con le curiosità, a suo tempo era uscito pure il gioco da tavolo, esclusivamente per il mercato statunitense.
Quattro giocatori dovevano trovare il presidente e la cassetta in giro per New York, altro che gioco dell’oca :smiley:
A titolo in formativo, in discrete condizioni lo si trova intorno ai 50€

molto accattivante il look della nuova edizione

//youtu.be/r0ER80Ccj48

uscito il doppio bd Usa: gli screenshots parlano da soli

http://www.imagebam.com/image/d87d77402353532

http://www.imagebam.com/image/318ef4402353536

http://www.imagebam.com/image/713322402353543

http://www.imagebam.com/image/283e3d402353540

Naturalmente per noi italiani non ci sarà una cosi bella edizione :mad: speriamo almeno un edizione inglese.

giusto per farsi un’ idea della differenza fra un riversamento senza filtri e uno con filtri (quello sotto è il bd nostrano)

http://www.imagebam.com/image/318ef4402353536

http://www.imagebam.com/image/87e4ae401717039

Visto per la prima volta. Buon film ma non mi ha appassionato particolarmente, non lo metto tra le vette di Carpenter. Gran bella confezione: scenografie, luci e anche la musica dello stesso regista è molto bella. Ma la storia non mi ha preso, boh. Il personaggio di Borgnine poi è ridicolo…

Oltretutto mi chiedevo: per quale caspita di motivo fare una mega-prigione così… a New York e non che so, ad Albuquerque o Des Moines? :smiley:

Ah ho preso l’edizione Unieuro dvd + bluray a 8 euri :cool:

oh mah…vergognet!

Ma come, Renato? Non solo non lo avevi mai visto, ma manco ti è piaciuto più di tanto? Di corsa in ginocchio sui ceci mentre finisci di vedere le ultime bobine della corazzata kotiomkin… :smiley: