Coccodrillo - Crocodile (Sompote Sands, 1979)

Giacché lo menzionavo in altro topic, ne parlo qui giusto per. Fanta-horror tailandese fine anni 70 che da noi approdò al cinema nei primi anni 80 (lo vidi al cinemino del paese pur non avendo compiuto 14 anni - era vietato ai minori ma non avevano messo alcun cartello all’ingresso), con coccodrillone gigantesco causa mutazione radioattiva che fa stragi nei mari locali e spinge uno scienziato a intraprendere una spedizione per ucciderlo. Praticamente un mix fra Lo Squalo e i vecchi film con animali giganteschi: effetti speciali da quel che ricordo grezzissimi ma bei momenti trucidi e buon ritmo, un onesto trashone che non si faceva prendere sul serio e andava bene così. Non mi pare sia mai uscito in home video italiano, manco su videocassetta (però qualche spezzone del film con doppiaggio italiano sul Tubo l’avevo beccato, probabilmente da registrazione tv). Uscisse in DVD credo lo prenderei per nostalgia, pur ricordandolo un cazzatone che peraltro m’ero gustato.

3 Mi Piace

Ah me lo ricordo! Passò in prima serata su italia1, lo avevo completamente rimosso, il mattino dopo a scuola non si parlava d’altro, poiche è di Sompote Sands… @Frank_n_Furter lo starà guardando già :smiley:

se hai veramente voglia di vederlo… buona visione:

FILM COMPLETO

3 Mi Piace

Evoco l’uomogatto-@stubby a riconoscere il brano a 13:50 :smiley:

È da un po’ che mi riprometto di vederlo, mi sa che colgo al volo il vostro stimolo e approfitto! :+1:t3:

1 Mi Piace

Ma il coccodrillo in certi momenti è davvero enorme, in certi altri ha dimensioni più ortodosse, il tutto senza soluzione di continuità!
In ogni caso Sompote Sands conferma di essere un regista solido e con molto mestiere, parecchie inquadrature sono delle vere cartoline, al contempo è anche postmoderno ed ama giocare con lo specifico della settima arte, ho apprezzato molto l’inquadratura dell’autoscatto in cui osserviamo la famiglia felice dal visore della fotocamera, ma anche tutti quei giochi di specchi che in certi casi risultano spaesanti, in altri ci consentono di vedere con un po’ di virtuosismo due personaggi che si trovano in spazi diversi in azione nello stesso frame.
Musiche spettacolari ed incalzanti.
Molto belli gli effetti speciali artigianali ed efficaci, in particolar modo le tempeste realizzate con quelle spire di fumo a simulare le nubi, che unite agli fx ottici hanno un fascino davvero evocativo.
Doppiaggio italiano davvero esilarante, in certi passaggi incredibilmente sopra le righe e fuori luogo, che rende la visione ancor più entertaining.
Grazie per la dritta!

3 Mi Piace

Sì, rivedendolo ho rimembrato quanto fosse trashone, dialoghi inclusi. E hai ragione, era davvero ben girato nonostante la povertà di mezzi e alcune uscite risibili (tipo quando dovrebbero essere in alto mare e il fondale è bassissimo, nelle ripreese subacquee). Poi va be’, visto a 13 anni su grande schermo, in un periodo in cui ero intrippato col filone bestiacce assassine, puoi capire il mio giovanile entusiasmo.

3 Mi Piace

Non sai quanto ti invidio per averlo visto in sala, dev’essere stata davvero una visione memorabile! :star_struck:

2 Mi Piace

Davvero terribile e gratuita la scena del coccodrillo accoltellato, minuto 0:30 circa.

1 Mi Piace

Vero, degna dei nostri cannibalici. Da quel che si vede nel film, una specie di esibizione per turisti… va be’ che là se li mangiano, ricordo che il forumista Michelangelo aveva postato su facebook foto di spiedini di coccodrillo venduti sulle bancarelle.

1 Mi Piace

Ero gasatissimo. Come speso capitava, lo avevano in programmazione solo per un paio di giorni feriali: sapevo che il weekend lo avrebbero sostituito e mi ero stufato di perdermi certe chicche, indi implorai i miei di consentirmi di andarlo a vedere di Giovedì (di solito erano inflessibili: durante la settimana studi, sabato e Domenica un cinemino ci può stare) e con mia grande gioia diedero l’ok. Visione pomeridiana indimenticabile, sala quasi vuota e divertimento garantito.

3 Mi Piace

Scusa leggo solo ora:

3 Mi Piace

In effetti la vecchia Antoniana era meglio dell’anonima copertina del DVD thai…

Non mi son mai premurato di controllare le differenze con la versione originale…

2 Mi Piace

Guarda che il manifesto tailandese era così, idem quello italiano. Al cinema dove l’ho visto erano esposte entrambe le illustrazioni.

1 Mi Piace

L’altro manifesto esposto era quello internazionale, infatti il titolo era Crocodile.

si, ma infatti dicevo che era la vhs antoniana che come grafica mi piaceva di più… il manifesto originale e il dvd thai sono un pò anonimi… nell’antoniana il coccodrillo è più ruspante

2 Mi Piace

Anche l’immagine sulla VHS Antoniana era usata come manifesto italiano, ne circolavano due. Il cinema dove lo vidi (il Garofalo di Battipaglia) li aveva esposti entrambi: di quello Thai il poster gigante, di quello col titolo in Inglese la locandina.

3 Mi Piace