Se non bestemmio, guarda! - Blasfemia nel cinema italiano

Dunque credo sia senz’altro il caso di aprire un bel topic sulle (rarissime) bestemmie presenti nei film italiani, di qualunque epoca.

A memoria mi sovvengono questi casi:

  • Novecento di B. Bertolucci (bestemmia di Olmo bambino)
  • Antonio Gramsci - I giorni del carcere di Lino Del Fra
  • L’ora di religione (forse la bestemmia più nota, doppia e strillata)
  • Anche Libero va bene (Kim Rossi Stuart, anche qui bestemmione urlato a squarciagola)
  • Razza selvaggia di Pasquale Squitieri

Quest’ultima mi è stata segnalata - meritoriamente - dall’ottimo :bmw:

Ovviamente l’elenco è da implementare, magari lasciando fuori i filmetti autoprodotti in digitale negli ultimi anni che non c’entrano un cazzo, e sperando che steed non scriva un elenco di settecentocinquanta film in cui si pronuncia la parola “dio” invano, che tecnicamente è sempre bestemmia.

A voi.

3 Mi Piace

Se non ricordo male Nanni Moretti bestemmiava in Caos Calmo

E pure in Sono Fotogenico c’era Pozzetto che sbroccava a tavola e si faceva scappare un doppio bestemmione (anche se al posto di PORCO diceva 'CO )

I nuovi mostri, Tognazzi nell’episodio con la Berti

[ul]
[li]Pozzetto a tavola nel pranzo in famiglia di “Sono Fotogenico” [/li][li]In “Noi uomini duri” il ragazzo che fa coppia col prete durante una prova di resistenza, subito redarguito.[/li][/ul]

Confermo entrambe le segnalazioni di brass, come se fossi un notaio o un bestemmiologo, titolo del quale del resto potrei benissimo fregiarmi


Queste 2 mi mancano, vedrò di eseguire un rigoroso fact checking prima di accettarle :lobster:

  1. Non c’era già un topic al riguardo?

  2. In un film di Pasolini, ma sono fuori allenamento, forse il Decameron?

Pareva anche a me, ma non sono stato in grado di rintracciarlo cercando le parole “bestemmia” e “bestemmie”.

Non ricordo, ma da un regista che aveva in preparazione “Porno-Teo Kolossal” quand’è morto, non ci sarebbe da stupirsi.

Argomento a me molto caro.

Vale il labbiale? In romanzo popolare di monicelli c’è tognazzi che spara una madonna allucinante chiara come il sole che viene purtroppo placata dal doppiaggio. Quando sbrocca con la muti e sbatte la bottiglia per terra e dice “cristo di una madonna!” ma il labbiale è lampante.

Cesare dopo la rapina in “amore tossico” ne spara un paio.

In tal caso si aggiunge anche il Secondo Tragico Fantozzi:

//youtu.be/3dNury56_dI

1 Mi Piace

Allora anche Massimo Ceccherini ne I laureati… la sua bestemmia è volutamente coperta da una schitarrata, ma il labiale è chiaro.

Le bestemmie mi fanno venire l’orticaria se poi fissate in un film peggio mi sento. Per questo, pur avendolo visto quasi trent’anni fa, mi sembra di ricordare un bestemmione di Sergio Di Pinto ne I Miracoloni

durante i titoli di testa di “Squadra antifurto” Salvatore Billa tira giù la Madonna.
video di Pollanet, minuto 2:15

1 Mi Piace

Clamoroso al Cibali, mai sentita anche se ho visto il film diverse volte.

Strano, è sparito un mio post. Dicevo che un altro film italiano in cui è presente almeno un bestemmione contro la Madonna è L’Anticristo, di Alberto De Martino (l’incipit con l’indemoniato al santuario); mi viene il dubbio per una frase in Latino pronunciata dalla Gravina in uno dei flash-back con l’interrogatorio degli inquisitori, nomina chiaramente Cristo ed è accompagnata da quello che sembra un verbo ma non saprei… il sonoro non mi ha mai permesso di tradurla, troppo confuso.

A me sembra che dica “puttana della tua donna”… molto più in linea con i tempi democristiani del periodo…

Effettivamente concordo, senza “tua”, provate a riascoltare.

Io sono dubbioso, la parola “tua” non la dice proprio, qui ha regione Herr Swat. Sul resto boh, forse ognuno sente quello che vuole sentire, visto che le parole non sono chiarissime…

Un bel PD di Enrico Papa in “Soldati 365 all’alba” versione lunga, durante l’assedio delle grandi manovre, quando Cabiddu non vuole farsi catturare e scappa.